Engineering compra MHT, focus sulle pmi

Strategie

L’investimento di Engineering vale dai 4,5 ai 6 milioni di euro e porta le competenze italiane sulla piattaforma Dynamics in Engineering che vuole crescere nel mercato delle pmi

L’obiettivo di Engineering è crescere nel mercato delle piccole e medie imprese per una azienda che è una delle principali realtà del mercato italiano nell’ambito del software e dei servizi, che vanta una rete di data center distribuita sul territorio italiano con offerte ampie per il mondo enterprise. L’obiettivo di MHT è crescere mantenendo il focus sulle proprie competenze Dynamics nel mercato enterprise, grazie alla rete distribuita dei data center di Engineering.

Va letto in questi termini l’accordo per l’acquisizione  da parte di Engineering di MHT, la software house trevigiana partner storico di Microsoft, specializzata nell’implementazione e in progetti sulle piattaforme Crm e Erp di Dynamics, che porta in dote a Engineering. L’accordo prevede un investimento complessivo da parte di Engineering compreso tra i 4,5 milioni e i 6 milioni di euro. Franco Coin

Se ne parlava da tempo, già lo scorso ottobre circolavano le prima voce di una vendita di MHT, che in questi anni è cresciuta fino a fatturare 9,4 milioni di euro con 90 persone a bordo, distribuite tra la sede principale a Lancenigo di Villorba (Treviso), e quelle sussidiarie di Milano, Padova, Savona, Carpi, Teramo, Catania e Belgrado.

Con MHT, Engineering muove un ulteriore passo verso la differenziazione e l’innovazione dell’offerta, proponendosi al mercato come partner affidabile per le PMI con una suite di prodotti agile e all’avanguardia come Microsoft Dynamics e un’accresciuta capacità di supportare i processi di globalizzazione – ha dichiarato Paolo Pandozy, amministratore delegato di Engineering -. Abbiamo concreti piani di sviluppo per MHT che passano attraverso i rapporti con Microsoft, l’internazionalizzazione e l’uso pervasivo del cloud.”

Dal canto suo Franco Coin, amministratore delegato di MHT, in una nota ufficiale ha sottolineato quando l’acquisizione vada letta anche in ottica di crescita verso il mercato dei data center. “L’acquisizione rafforza il modello di business e il marchio MHT con Engineering, evolve nel segno della continuità, pur rimando focalizzata sul mercato che in questo decennio ha determinato il suo successo. La sinergia tra le eccellenze di MHT e le strutture manageriali e tecniche di Engineering, in particolare la rete dei suoi data center, garantisce nuove opportunità di crescita, e con Microsoft Dynamics AX anche verso grandi clienti”.Paolo Pandozy

Allargano entrambe il mercato di riferimento, appoggiandosi alle competenze reciproche. Il processo di consolidamento delle software italiane continua.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore