Enrico Tantussi è il nuovo General Manager Italia di Econocom

CarriereNews
Enrico Tantussi, Econocom

Enrico Tantussi avrà il compito in Econocom di promuovere lo sviluppo aziendale coerentemente con il piano strategico, sia per quanto riguarda le entreprise solutions, sia la promozione su vasta scala dell’Internet of things e della ricerca nel campo degli smart objects

Enrico Tantussi è il nuovo General Manager Italia di Econocom, gruppo europeo che si occupa della fornitura e gestione di servizi informatici alle aziende. Una nomina che si pone in linea con il nuovo piano di sviluppo della società fondata da Jean Louis Bouchard, che prevede un ambizioso progetto di crescita internazionale, con particolare attenzione all’Italia, secondo mercato di riferimento di Econocom per importanza e fatturato.

Enrico Tantussi, Econocom
Enrico Tantussi

A Enrico Tantussi il compito di promuovere lo sviluppo aziendale coerentemente con l’ambizioso piano strategico, sia per quanto riguarda le entreprise solutions (le innovative soluzioni per l’industrializzazione dei processi strategici aziendali), sia la promozione su vasta scala dell’Internet of things e della ricerca nel campo degli smart objects, una delle sfide più importanti che attendono la società nel prossimo futuro, dalle smart cities alla domotica, fino ad arrivare all’e-health.

Enrico Tantussi è il “volto giovane” di Econocom con una pluriennale esperienza in ambito commerciale. 38 anni, laureato in Economia e Commercio, un Master in Executive Management conseguito a Dublino, ha iniziato il suo percorso professionale in Olivetti per poi approdare in Econocom.

Prima di essere nominato General Manager, Tantussi ha ricoperto importanti ruoli manageriali all’interno del Gruppo, prima come General Manager Locazione e poi come Direttore Commerciale dopo l’acquisizione di ECS.

Il nuovo General Director di Econocom avrà il compito di mettere a frutto le strategie di sviluppo nel mercato italiano lavorando in sinergia con il nuovo Country Manager Italia, Laurent Caparros.

Tra le future sfide l’ampliamento del portfolio clienti, già costituito da 20.000 aziende in Europa tra cui spiccano nomi del calibro di Ikea, L’Oréal, Jacuzzi, Coin, Ferrarelle, e l’implementazione delle smart solutions e dell’Internet of things, voce sempre più preminente nei piani del Gruppo in Italia e su scala internazionale.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore