Enterasys: più partner fidelizzati in scuderia

News

Enterasys, divisione per l’infrastruttura di rete e la sicurezza del gruppo Siemens Enterprise Communications Group, ha dieci partner arttivi e certificati ma ne vorrebbe di più. Nel frattempo lancia i nuovi switch S-Series

Enterasys mette le basi per una nuova offerta in ambito networking e nel frattempo rompe il silenzio sul fronte dei partner.

In primis ci sono i nuovi switch S-Series mentre Matteo Baroni, Sales Manager Nord Italia, afferma che la società “attualmente ha una decina di partner attivi e regolarmente certificati anche se vorremmo averne qualcuno di più. Abbiamo bisogno di più partner fidelizzati che ci riconoscano immediatamente come vendor di riferimento nel caso in cui si aprano loro delle opportunità. La decina di partner, più quelli che eventualmente arriveranno, devono condividere un programma di partnership entro il quale esistono delle griglie di certificazione. Come onere per i partner – spiega Baroni ci sono le certificazioni dei tecnici e quelle dei venditori affinchè conoscano i prodotti e riescano anche a fare supporto. Inoltre, devono generare una certa quantità di business nell’arco di un anno e, di contro, sottoscrivendo questo impegno, i partner hanno diritto ad accedere a sconti più favorevoli rispetto ai reseller semplicmente autorizzati”, conclude Baroni.

La divisione per l’infrastruttura di rete e la sicurezza del gruppo Siemens Enterprise Communications Group, con una nuova architettura di switching ad alte prestazioni ha messo le basi per la sua offerta di prodotto nei prossimi anni.

Con focalizzazione sull’architettura di rete dei nuovi data center e sulle nuove necessità di gestione di banda per applicazioni di tipo multimediale i primi passi di Enterasys sono i nuovi switch della serie S, moduli da impiegare sia sull’edge che sul core della rete all’interno di nuovi chassis ad alta densità che vanno da 3 a 6 slot, insieme con una macchina top of rack.

Le prestazioni potenziali sul backbone arrivano a 6 Tbps, nella pratica si tratta della pur sempre considerevole velocità di commutazione da oltre un Tera che ne fa apparati per applicazioni di classe enterprise.

Al momento dell’annuncio alcuni esemplari sono già in funzione presso una quindicina di utenti nel mondo , di cui uno anche in Italia. Venuti a sostituire gradualmente i Matrix N, i serie S si dedicano all’interno della rete aziendale all’ottimizzazione di dati, voce e traffico video, mentre il nuovo progetto architetturale tiene conto che la virtualizzazione, per esempio lo spostamento di macchine virtuali, e il cloud computing saranno gli ambienti in cui si troveranno a operare.

Altro obiettivo di progetto è stato di ridurre i costi energetici dei data center senza rinunciare alla densità di porte, alle prestazioni e alla offerta alla clientela di un basso costo di esercizio.

Un uso intelligente dell’alimentazione Power over Ethernet permette di dosare le necessità energetiche in funzione dei dispositivi collegati al bordo della rete.

La società ha inteso mantenere la sua promessa di reti sicure consentendo agli apparati di identificare in maniera dinamica il client che utilizza la rete e il tipo di traffico che trasmette, e in tutti gli ambienti di rete su LAN, WLAN oppure accesso remoto.

Per adattarsi a tutti gli ambienti, gli switch S-Series sono disponibili in configurazioni cha vanno dalle 48 porte 10/100/1000 fino alle 128 porte 10G oppure 576 porte 10/100/1000.

Grazie a questa flessibilità, si può disporre di una soluzione di switching a elevate prestazioni, sia a livello di accesso e distribuzione, sia a livello di core della rete, oppure come soluzione di virtualizzazione del data center. In Enterasys si punta particolarmente anche sulle capacità di auto-remediation, con distribuzione di switching e routing di applicazioni su molteplici moduli nel caso di malfunzionamenti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore