ePrice (ex Banzai): fatturato in crescita a due cifre

Mercato

ePrice, nuova denominazione di Banzai, ha archiviato il quarto trimestre, registrando un fatturato pari a 70,7 milioni di euro, con un incremento del 15,4% rispetto al dato pro-forma dello stesso periodo del 2015. “Ci siamo focalizzati interamente su ePrice, tanto da farlo diventare il nuovo nome della società. Poi abbiamo innovato la nostra offerta, con

ePrice, nuova denominazione di Banzai, ha archiviato il quarto trimestre, registrando un fatturato pari a 70,7 milioni di euro, con un incremento del 15,4% rispetto al dato pro-forma dello stesso periodo del 2015.

Trimestrale di ePrice, riabi a due cifre
Trimestrale di ePrice, riabi a due cifre

Ci siamo focalizzati interamente su ePrice, tanto da farlo diventare il nuovo nome della società. Poi abbiamo innovato la nostra offerta, con il lancio dei servizi Home Service, più che raddoppiato le dimensioni del marketplace e rafforzato il nostro brand con la campagna televisiva”, spiega in una nota Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di ePrice, soddisfatto per i ricavi in salita e per aver messo a fuoco la strategia.

Nell’intero anno, ePrice ha messo a segno ricavi a quota 197,9 milioni di euro, in crescita del 18% rispetto all’anno precedente. Pietro Scott Jovane, ai vertici di ePrice, indica che “le prime evidenze su gennaio 2017 sono positive”. Grazie alla cessione di Banzai Media e Saldiprivati, il gruppo conferma la previsione di chiudere il 2016 in utile. Si registra inoltre una forte crescita delle quote di mercato su grandi elettrodomestici, grazie ai servizi di consegna ed installazione personalizzata Home Service.

Tutto questo ci ha portato a una crescita del GMV1 2016 superiore al mercato di riferimento e al target indicato a novembre, grazie alla leadership sulle vendite online di grandi elettrodomestici. In particolare, il quarto trimestre ha visto una accelerazione di passo rispetto al trimestre precedente e le prime evidenze su gennaio 2017 sono positive. Si confermano quindi le guidance 2016 circa il miglioramento atteso del margine lordo ed a una solida posizione di cassa netta compresa nel range 50-55 milioni di euro. Grazie alla cessione di Banzai Media e Saldiprivati, confermiamo la previsione di chiudere il 2016 in utile“, ha concluso Jovine.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore