Epson Developer Conference, retail e hospitality al centro delle novità

RetailStrategie
shutterstock_meeting, evento, conferenza@shutterstock

Alla prima Epson Developer Conference 140 partecipanti (di cui 21 italiani) appartenenti alle comunità ISV (Integrated Software Vendor) e VAR (Value Added Reseller) che operano nei settori retail e hospitality hanno avuto l’opportunità di intrecciare una rete di relazioni tra loro e con Epson

Alla prima Epson Developer Conference 140 partecipanti (di cui 21 italiani) appartenenti alle comunità ISV (Integrated Software Vendor) e VAR (Value Added Reseller) che operano nei settori retail e hospitality hanno avuto l’opportunità di intrecciare una rete di relazioni tra loro e con Epson.

Oltre all’opportunità di sviluppare nuove relazioni di lavoro e discutere delle tendenze del settore, l’evento ha anche offerto un forum per lo scambio libero e produttivo tra due gruppi che dipendono così tanto dai successi reciproci. Si è trattato di un’estensione della comunità di partner già attiva di Epson, che dispone di un proprio portale online per la condivisione delle informazioni, di un’app demo completamente nuova e di molte altre attività periodiche di marketing pianificate per tutto l’anno.

Secondo il tradizionale modello di business consolidato, Epson forniva la piattaforma (in questo caso TM-Intelligent), gli ISV creavano il software eseguito su tale piattaforma e i VAR assemblavano questa combinazione in un’unica soluzione da presentare ai rivenditori. Questo evento ha segnato la collaborazione diretta fra ISV e VAR nel processo, la prima volta in cui queste comunità hanno condiviso la loro vasta esperienza attraverso un confronto diretto.

Adrian Clark, Direttore del dipartimento Business Systems di Epson Europe, ha dichiarato: “Poiché i settori retail e hospitality sono quotidianamente soggetti a continui cambiamenti, Epson comprende la necessità di una conseguente evoluzione da parte di tutti noi. Il nostro impegno a contribuire al cambiamento è costante, ma ci siamo resi conto che l’innovazione è più visibile nell’ambito delle applicazioni piuttosto che della piattaforma; del resto quando acquistiamo un’automobile esaminiamo l’intera auto, non solo il motore. Abbiamo quindi organizzato questo evento con la convinzione di dover assumere il ruolo di promotori, agendo quindi da trait d’union tra due gruppi di fondamentale importanza. Il nostro desiderio è aiutare clienti, sviluppatori di software e integratori di soluzioni a condividere le proprie idee e innovazioni al fine di favorire la crescita reciproca e questa conferenza ha segnato il primo passo nella realizzazione di tale desiderio.
Questo evento rappresenta un’eccezionale base da cui partire e ci consente di proseguire nell’impegno di dare una svolta al modo di operare dei settori retail e hospitality“, ha aggiunto Adrian. “Intendiamo monitorare da vicino i prossimi mesi per verificare in che modo la rete creata si trasforma in nuove partnership e relazioni più solide”.
L’obiettivo di Epson è agire da trait d’union tra le comunità di ISV e VAR del settore retail, rafforzando al contempo la propria reputazione di promotore di soluzioni attraverso la gamma di prodotti TM-Intelligent. In risposta alla domanda relativa all’effettivo raggiungimento di tale obiettivo, Adrian ha commentato: “Un’atmosfera di palpabile fermento ha connotato tutta la durata della conferenza, durante la quale abbiamo potuto assistere all’intreccio di relazioni e all’emergere di uno straordinario numero di ottime idee da parte di tanti partner, nuovi e consolidati. Durante lo svolgimento delle sessioni era evidente che si trattava di un pubblico interessato e affascinato dalle parole che stava ascoltando, così come il volume combinato delle conversazioni che si susseguivano durante le demo tecnologiche innovative era molto più simile a quello di un vero e proprio evento fieristico che non a quello di una conferenza”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore