Epson EB-X18, videoproiettore per la mobilità

Prodotti
Videoproiettore Epson EB-X18 lato griglia 300dpi 11cm

Epson EB-X18 è un videoproiettore per gli information worker che si distingue per la portabilità, senza rinunciare a colori brillanti e luminosità. Prezzo interessante

La mobilità ha cambiato anche le dinamiche di lavoro, per esempio è cambiato lo stile delle presentazioni e delle demo in ufficio e Epson ha adeguato la propria offerta al nuovo stile degli information worker. Nel caso specifico lo ha fatto con il modello Epson EB-X18, un videoproiettore dotato di supporto WiFi, ideale per le piccole aziende, ma anche in tutti quei casi in cui semplicemente la chiave operativa, in una presentazione di stile, verte su flessibilità e agilità.

Le caratteristiche che distinguono la proposta EB-X18 sono: semplicità di utilizzo, connettività senza fili, gestione diretta con alcuni dispositivi, vivacità di immagini e colori. E’ possibile con Quick Wireless Connection Usb Key (opzionale) anche proiettare lo schermo di un computer che si trova in rete.

Vediamo nello specifico le caratteristiche del videoproiettore Epson EB-X18 che mettiamo alla prova sfruttando anche il misuratore di luminosità portatile Chauvin-Arnoux C.A. 811 che consente di misurare i livelli di luminosità sia in lux che in foot-candle e che sfrutta come sensori i fotodiodi al silicio.

Epson 3LCD
Epson 3LCD

C.A 811 è un dispositivo palmare con una precisione di 0,01 lux e fino a 2000 lux, lo useremo dopo aver scelto la collocazione del proiettore sfruttando anche il tool di Epson, disponibile online, che è ausiliario per una perfetta scelta della distanza del videoproiettore, rispetto alla superficie di proiezione e che quindi usiamo in abbinata (è disponibile sia per mac sia per windows). Ora entriamo nei dettagli.

La scatola del videoproiettore contiene la documentazione su Cd-Rom, telecomando con batterie, un cavo USB (utilizzabile per i collegamenti USB Display, quindi l’uscita diretta da un Pc al videoproiettore), il cavo di alimentazione, e il cavo di collegamento video VGA.

Duole anche in questo caso riscontrare la mancanza di un cavo Hdmi, anche perché nel tempo è diventata questa l’interfaccia standard per i collegamenti veloci video, certamente più efficace rispetto alla connettività VGA. Sono possibili inoltre i collegamenti S-Video e Video composito.

La messa in funzione è velocissima: il videoproiettore si accende al semplice collegamento della rete elettrica e tramite la levetta mobile di inclinazione, e la regolazione keystoke orizzontale e verticale trovare la posizione ideale è un’operazione immediata, quindi sono agevolate anche le collocazioni più scomode. E’ possibile inoltre collegare direttamente al proiettore anche periferiche di archiviazione USB come le fotocamere digitali sempre per la proiezione immediata.

Epson EB-X18, le interfacce
Epson EB-X18, le interfacce

Abbiamo avuto qualche difficoltà iniziale solo nel collegamento USB Display con il Mac: pur avendo riconosciuto la connessione USB e proposto l’installazione dei driver relativi per il Mac il riconoscimento non è stato immediato come ci saremmo aspettati. Nessun problema con le altre modalità testate (Hdmi e computer Windows).

Epson EB-X18 alla prova dei fatti

Il videoproiettore Epson EB-X18 si controlla perfettamente tramite i comandi posti sul lato superiore, ma con il telecomando in dotazione è tutto più comodo. Può capitare che tra telecomando e videoproiettore l’input dei comandi non sia responsivo, il sensore è posto sulla parte posteriore, tenetene conto.

A questo punto non resta che procedere all’esplorazione del Menu e godersi le proprie presentazioni o quello che preferite. Il menu è facilmente navigabile, la parte più lunga e noiosa come spesso accade è quella relativa alla configurazione dei parametri di rete (ove si abbiano a disposizione le risorse opzionali), tramite il telecomando.

Arriviamo alla tecnologia. Il sistema Epson EB-X18 sfrutta il sistema di proiezione 3LCD invece che a singolo chip – tecnologia oramai ampiamente collaudata da diversi vendor – il produttore dichiara un valore CLO (Color Light Output) di 3.000 lumen in accensione, lo stesso identico valore riportato alla voce WLO (White Light Output), il rapporto di contrasto è di 10.000:1, e la proiezione è in rapporto 4:3 (il modello W – non quello in prova – gode di un trattamento di favore per il settaggio automatico della prospettiva 16:10).

Epson EB-X18
Epson EB-X18

Epson EB-X18 può essere utilizzato per un quadro di proiezione massima di 300 pollici di diagonale. L’utilizzo per noi preferibile di questa soluzione è su una diagonale di circa 60 pollici a una distanza di circa due metri. Non è presente la messa a fuoco automatica. Il produttore propone questo sistema con alcune combinazioni colore predeterminate, quelle classica a lavagna chiara e scura, ovviamente la modalità presentazione, una modalità ad hoc per le rappresentazioni cosiddette Teatro.

E’ chiaro che questa proposta sia pensata per i mobile information worker e nella confezione, lo segnaliamo, è presente persino una borsa a tracolla protettiva e dedicata. Il peso da portare è di circa 2,4 Kg. Dopo qualche ora di proiezione continuata, abbiamo notato solo che il surriscaldamento nella zona anteriore sulla destra, comunque ben segnalato dal vendor, è effettivamente degno di nota.

Nella nostra prova con il sensore di luminosità in dotazione abbiamo preferito prima seguire la procedura di test più semplice: cioè utilizzando singole schermate Red, Green e Blu e solo in seconda battuta la griglia a nove riquadri. L’intento tecnico era propriamente quello di valutare un distacco evidente o meno tra i valori WLO e CLO dichiarati dal produttore, la cui bontà è data dall’essere il più vicini possibile tra loro, oltre ovviamente alla corrispondenza con il dato di targa che però dipende sempre anche dalle condizioni di test.

La nostra premessa inoltre è quella di non aver effettuato i test su un telo di proiezione specifico, ma su un muro a tempera bianca, perché queste erano le condizioni ambientali di cui disponevamo, e pensiamo che siano comunque molto simili a tante realtà.

La nostra esperienza può testimoniare la bontà complessiva della proposta Epson, considerato lo specifico ambito di utilizzo di questo videoproiettore EB-X18, con la viva segnalazione al consumatore di non scambiare la proposta, che è disponibile a un prezzo intorno ai 480 euro, per quello che non vuole essere. Il modello EB-X18 si presta perfettamente per il lavoro d’ufficio, molto meno come sistema di videoproiezione tout-court sostitutivo per esempio di un televisore.

Sta di fatto che i valori WLO e CLO registrati, non con il buio assoluto, certo, nei nostri calcoli e test si sono fissati a un valore lumen tra i 2.500 e i 2.700, ma comunque molto ravvicinati tra di loro (WLO e CLO). Valori che assolutamente sono coerenti con le misurazioni dichiarate dal produttore, pur con la relativa approssimazione di conversione e che rappresentano uno dei punti a vantaggio della proposta.

E’ vero quindi che rispetto alle soluzioni portatili più diffuse ed economiche la proposta evidenza luminosità e resa colori di piena soddisfazione in piena coerenza con la tecnologia 3LCD. Per questo lo indichiamo per un utilizzo sì soprattutto in mobilità, ma effettivamente adeguato a ogni tipologia di proiezione in cui è bene guardare alla qualità.

La resa colore e la brillantezza più che buoni e le possibilità con il collegamento WiFi e i dispositivi mobile di ampliare le possibilità di utilizzo (a patto di acquistare il dongle venduto a parte), ripagheranno del tempo necessario per imparare a sfruttarne tutte le potenzialità. Un utilizzo di base sarà invece immediato.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore