Esprinet: il primo semestre spinge in su i conti del Gruppo

News

Il primo semestre 2010 ha registrato risultati importati per il Gruppo Esprinet. In Italia la crescita è stata del 13%, rispetto allo stesso periodo del 2009, in Spagna +10%. Qualche incertezza sullo stesso andamento nel secondo semestre

Il primo semestre del 2010 ha dato una spinta importante ai conti del Gruppo Esprinet. Questi andamenti sono testimoniati dalla crescita nella distribuzione It nei paesi in cui il Gruppo è presente: Italia (+13%) e Spagna (+10%). Ma il gruppo non vede lo stesso slancio nel secondo semestre dell’anno. Sono queste alcune considerazioni che emergono dalla lettura della relazione semestrale al 30 giugno 2010 del gruppo Esprinet approvata dal consiglio di amministrazione della società.

Entrando nel dettaglio dei conti stessi, il Gruppo, nel primo semestre 2010, ha realizzato 1.121 milioni di euro di ricavi netti consolidati in crescita dell’8% rispetto agli stesi valori di un anno fa. La società fa notare che il solo secondo trimestre ha realizzato una crescita del 13%.

In Italia, i ricavi netti verso i terzi sono stati pari a 852,5 milioni di euro (+6%) rispetto al primo semestre 2009, mentre in Spagna i ricavi neti sono stati pari a 268,5 milioni di euro in aumento del 16% rispetto ai 231,8 registrati nello stesso periodo del 2009. C’è da dire che, tra i fatti di rilevo che hanno caratterizzato il semestre del gruppo, a gennaio 2010, Esprinet Iberica ha avviato al’attività di distribuzione sul mercato portoghese a favore di un campione selezionato di clienti appartenenti alla grande distribuzione organizzata e di una rete di concessionari di un primario produttore di periferiche.

Il gruppo, conta molto sulla Spagna, tanto che nella relazione, si legge che: “Nonostante il quadro macro-econopmico generale non brillante, il Gruppo si attende che anche nel secondo semestre le attività spagnole possano contribuire positivamente alla performance complessiva in virtù del completamento del processo di risanamento e della percezione di una value proposition da parte dei clienti (…) La controllata Esprinet Iberica ritiene quindi di poter consolidare la propria quota di mercato confermando la propria posizione di secondo distributore spagnolo”.

A livello di gruppo, la società registra un risultato operativo consolidato (Ebit) di 29,9 milioni di euro in crescita del 6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Secondo la società, il miglioramento è favorito dal continuo contenimento dei costi operativi, ridottisi di -2,2 milioni di euro rispetto al primo semestre 2009. L’utile netto consolidato è stato di 16,4 milioni di euro (+4%).

In Spagna, l’Ebit è stato positivo pari a 4,8 milioni di euro, in Italia, l’Ebit è stato di 25,1 milioni di euro in diminuzione del 9% rispetto allo scorso anno.

Riguardo l’evoluzione della gestione, nessuno ha la bacchetta magica ma in Italia, il traino rappresentato nel primo semestre dal segmento consumer e delle grandi operazioni con la pubblica amministrazione sembra destinato a venire meno, mentre si osservano segnali più confortanti sulla ripresa della domanda nel segmento business.

Infine, il Gruppo ha avviato, in parallelo, due progetti di ulteriore miglioramento delle procedure gestionali in ambito credit management e inventory management, con lo scopo di migliorare gli attuali modelli di attribuzione di previsione delle insolvenze e di attribuzione di credit rating alle aziende clienti e di consolidare le metodologie di ottimizzazione dei livelli di scorte.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore