Esprinet, lo storage passa per Emc

Strategie

All’evento milanese Speed2Lead, Emc ha rinnovato l’offerta in ambito storage per le aziende mid-range. Gli amministratori delegati di Emc e Esprinet (Marco Fanizzi e Alessandro Cattani) spingono il Progetto Nilo, per cloud privati facili da configurare

prodotti che Emc ha rivelato al mondo la scorsa settimana, nell’evento milanese Speed2Lead, hanno suscitato l’attenzione da parte delle aziende di medie dimensioni ma soprattutto dei partner di canale. Perché l’idea che è alla base degli annunci in ambito storage (VNX, VSpex e ViPR) e del Progetto Nilo, è quella di allargare l’offerta mid-range per permettere alle pmi di realizzare dei progetti di cloud in modo flessibile. Nilo è tra le proposte presentate quella che più ha sorpreso, essendo un sistema acquistabile sullo Store di Emc per oggetti, per blocchi e per file che dà ai partner la prospettiva di soddisfare i clienti offrendo loro progetti “elastici” di cloud privati, facili da configurare.

Marco Fanizzi, Emc Italia
Marco Fanizzi, Emc Italia

Sul campo, uno degli attori che veicolerà la nuova proposta di Emc sarà Esprinet che “per Emc non è solo un distributore ma è anche un cliente” precisa Marco Fanizzi, amministratore delegato di Emc, in quanto la strategia di storage consolidation e in parte di backup del distributore di Nova Milanese (ora trasferitosi a Vimercate) adotta tecnologia Emc internamente.

“Il progetto Nilo dà la possibilità ai reseller e alle aziende di costruire una infrastruttura di private cloud flessibile, eliminando costi in eccesso e rispettando i tempi di time to market richiesti dalle aziende – precisa Fanizzi -. Una soluzione che risponde alle esigenze dei service provider che in Italia non hanno più la storica capacità delle telco  persa un po’ negli anni, e che necessitano di elevare la loro offerta di servizi per rispondere alle aziende enterprise ma anche a quelle del mid market”.

E incalza Alessandro Cattani, amministratore delegato di Esprinet: “La relazione con Esprinet negli ultimi anni è cresciuta in maniera bidirezionale, e anche il forte cambiamento verso il canale impresso da Emc ha motivato la nostra parternship . Inoltre, il consolidamento dello storage di Esprinet su Emc è parte di un processo tecnologico che ci ha spinto a scegliere soluzioni che migliorassero il costo/prestazioni ma che fossero anche di gestione semplificata – precisa -. Gli aspetti di velocità legati alla tecnologia sono determinanti nella scelta di un’azienda che fa della tempestività nella distribuzione uno dei punti di valore, perché in economie che tendono ad essere sempre più veloci il ciclo di vita dei prodotti diventa sempre più corto. La preoccupazione che il canale venisse disintermediato dall’avvento del cloud ci ha spinto a proporre cloud in outsourcing e le tecnologie di Emc ci permettono di rendere competitivo e tenere sotto controllo il data center alle porte di Milano”.

Alessandro Cattani, Esprinet
Alessandro Cattani, Esprinet

Sul Progetto Nilo, la prima impressione di Cattani è che si tratti di un sistema “più rapido, più economico, più facile da configurare che risponda alle aziende di media e piccola dimensioni. La percezione che Emc sia un’azienda channel friendly sposa la nostra strategia del valore nel data center, che oggi è diventato un pilastro importante della nostra offerta”.
La spinta verso tecnologie facili da gestire, configurare, installare fanno del data center un “oggetto” che abilita i partner a trasformarsi in service provider.  Nilo è pensato per spingere il business con i fornitori di servizi, in un mondo dove gli stessi reseller si aggregano per offrire servizi verticali. “L’utente finale comprerà un un livello di servizio alla fine. Il passo che dobbiamo fare è aumenatre il focus sui partner per accrescere le loro competenze verticali non tanto sullo storage ma sull’Erp, sul finance, sul retail…” conclude Fanizzi.

Leggi anche su Teckweekeurope: Fanizzi (Emc): Cresceremo in fatturato a fine anno

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore