Eurostat: in Europa crescono e-commerce, Rfid e banda larga

Strategie

Eurostat fotografa la situazione del mercato business in Europa: lo shopping online conserva una importante fetta di mercato del 12 percento, l’82% del business Ue ha una connessione a banda larga fissa e il 3% delle aziende Ue usa l’Rfid

Nella Ue i ricavi dell’e-commerce rappresentano ormai il 12% del giro d’affari europeo. I dati di Eurostat mostrano che la transazioni dell’e-commerce o shopping online sono sempre più consistenti.

Le transazioni domestiche detengono l’83% delle vendite e-commerce nel Regno Unito.

Ma il paese di punta è l’Irlanda, dove sono più alte le vendite del commercio elettronico, con il 26% del fatturato proveniente dall’e-commerce. Inoltre in Irlanda il 40% dell’e-commerce valica i confini nazionali.

Eurostat fotografa anche lo stato delle connessioni Internet nella Ue: il 93% del  business gode di accesso Internet, e l’82% si connette via banda larga fissa.

Il 3% delle aziende Ue utilizza la tecnologia RFID. Popolari sono la personal identification, le applicazioni di controllo dell’accesso, seguito dal tracciamento dell’inventario, asistemi di pagamenti automatici e dispositivi anti-furto.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore