Exclusive Networks: cyberattacchi più pericolosi di una rapina

News

Durante l’Smb Channel Live 2018 di Exclusive Networks ha messo in guardia dai cyberattacchi, dando alle aziende gli strumenti per la cybersecurity a pochi giorni dall’entrata in vigore, dal solo punto di vista sanzionatorio, del Gdpr

Oggi a Milano si è alzato il sipario sull’Smb Channel Live 2018 di Exclusive Networks. In collaborazione con Eaton, F-Secure, WatchGuard e Zyxel, il distributore ha tirato le fila di quello che negli ultimi anni sta diventando, per la criminalità, più redditizio, quasi di una rapina in banca: i cyberattacchi e per conseguenza la ‘medicina’, ossia la cybersecurity parametrata, pochi giorni dall’entrata in vigore, dal solo punto di vista sanzionatorio, del Gdpr.

Morena Maestroni

Dunque, a Morena Maestroni, marketing manager di Exclusive Networks, l’apertura dei lavori attraverso dati, andamenti, percentuali, futuro. Senza dimenticarci, come ha spiegato Emanuela Carletto, senior traning & Consultant, che il futuro lo si costruisce col presente, si deve partire dal fatto che più del 50% delle Pmi italiane non sa cosa sia il Gdpr. “Lo small and medium business non è immune da questo problema ed è scontato che possano incontrare rischi e conseguenze se non si informano e di conseguenza tutelano per il domani”, dice Maestroni.

E Gartner segue a ruota: Entro il 2022 i rating della sicurezza informatica diventeranno importanti quanto i rating del credito quando si valuta il rischio di relazioni commerciali. E ancora, entro il 2021 almeno un’azienda riconoscerà pubblicamente un impatto di un miliardo di dollari in seguito a un’interruzione dell’attività causata da un attacco. Entro il 2020 il 60% delle organizzazioni considererà le azioni di difesa agli attacchi un fattore critico nel processo di due diligence. Infine, entro il 2020 i chief security officer saranno invitati a riferire al proprio Consiglio di amministrazione in merito alla sicurezza informatica e al rischio tecnologico almeno una volta l’anno.

Exclusive Networks, Gartner Predicts 2018 – Fonte Gartner

Quello che Maestroni ha poi sottolineato è come il mercato dell’information security sia cresciuto più del 12% tra il 2016 e il 2017 rispetto a tutte le tipologie d’azienda. Insomma, appunto tutto questo, c’è da chiedersi quali possano essere le leve motivazionali che ancora servono alle piccole imprese per tutelarsi anche a favore dei clienti.

Una serie di vendor sono appunto intervenuti all’evento, portando la loro voce e i loro prodotti anche per rispondere a questi interrogativi e per cercare di anticipare i trend e dettare il passo, come ha concluso Maestroni. Davide Costa, distribution manager di Zyxel Italia ha sottolineato quali possono essere le idee che daranno impulso al Gdpr nei prossimi anni: doppiata la vendita di licenze anche nel mondo dei piccoli uffici : esplosione della parte dei servizi e della sicurezza, rassicuranti…Antonio Pusceddu, Country sales manager F-Secure Corporation Italia, ha parlato di nuove soluzioni Edr annunciate in questi giorni un evento a Londra e, come spiegato qualche mese fa, oltre a raccontare come l’azienda quest’anno compia 30 anni, ha accennato a un’analisi tratta dal SANS Institute che ha rilevato come il 32% delle organizzazioni ha riscontrato attacchi fileless che coinvolgono metodi come l’escalation dei privilegi, il furto di credenziali amministrative, attacchi script Powershell, e movimento laterale. In più, il phishing e il ransomware rimangono le preoccupazioni principali.

Secondo il SANS Institute, il 72% delle organizzazioni ha avuto a che fare col phishing, che ha anche avuto il maggior impatto sulle organizzazioni. La rilevazione e risposta alle minacce sugli endpoint è l’area in più veloce crescita della cybersecurity, con tassi di adozione tra le organizzazioni che si prevede aumenteranno pesantemente nei prossimi anni. Lo stesso ha citato Gianluca Pucci di WatchGuard intervenuto con Franco Ferrara, channel account manager Italia. Infine Sandro Tavella di Eaton ha annunciato l’arrivo di novità anche in ambito software e l’arrivo, entro l’estate di Ups al litio: “due unità al cui interno ci saranno batterie al litio”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore