Exclusive Networks: obiettivo è crescere del 50% anno su anno

Mercato
Sergio Manidi
0 0 Non ci sono commenti

Sergio Manidi, Deputy General Manager di Exclusive Networks Italia, spiega che la società è pronta a fare altre acquisizioni, dopo il raggiungimento del miliardo di fatturato con un anno d’anticipo rispetto al previsto e, sia grazie ad acquisizioni, sia a crescita organica, l’azienda vuole crescere del 50% anno su anno

Exclusive Networks ha appena raggiunto il miliardo di euro di fatturato complessivo, con un anno di anticipo rispetto al previsto, e ha già altri obiettivi, alquanto ambiziosi, che bollono in pentola.

In primo luogo la crescita del 50% anno su anno e un altro obiettivo, per ora top secret, entro il 2020. L’azienda è cresciuta molto in questi ultimi anni sia per acquisizioni, come ha testimoniato l’accordo con Transition Systems, distributore con quartier generale a Singapore e specializzato in soluzioni di sicurezza informatica e infrastruttura, sia come crescita organica, con un più 34% realizzato antecedentemente l’acquisizione del distributore di Singapore, segno quindi di una strategia ben impostata e su corretti binari.

Ma le acquisizioni non finiscono qui. Sergio Manidi, Deputy General Manager di Exclusive Networks Italia, senza fare nomi ha affermato che “le acquisizioni non sono finite perché c’è interesse dell’azienda a espandersi ulteriormente”.

Sergio Manidi
Sergio Manidi

Tutti i vendor che abbiamo in portafoglio hanno partecipato in modo importante alla crescita – spiega Manidi – perché anche loro stessi sono cresciuti. Come distributore abbiamo un approccio tailor made rispetto al canale, non disperdiamo energie ma andiamo a sviluppare il business dove c’è disponibilità e dove i partner possono aggiungere complementarietà al nostro business”.

La struttura di Exclusive Networks si basa su pilastri che vanno dalla cyber security alla data transformation (questa è una business unit ad hoc), poi ci sono altre business unit che stanno crescendo, spiega Manidi, una di queste dedicata a offrire competenze e servizi professionali legati a installazioni su un perimetro più ampio rispetto a quello italiano “abbiamo la possibilità di offrire le nostre competenze con ottimizzazione e controllo dei costi. Quest’anno – continua Manidi – ci focalizzeremo sulla parte Academy, quindi saremo più strutturati sui servizi professionali sul nostro canale. Un approccio più strutturato e metteremo a punto un’attività che stiamo definendo e altre le definiremo in questi giorni, anche per capire dove vogliono andare i i vendor. Ci sono vendor – spiega – che vogliono lavorare su segmenti verticali, altri più trasversali”.

In Italia, Exclusive Networks ha definito l’acquisizione di Sidin a luglio scorso ed è servita per consolidare l’attività in Italia. Un approccio diverso rispetto a quello che aveva l’azienda prima del 2015, che serve a consolidare e ottimizzare l’attività nel canale e “Sidin aveva una forte presenza nel mercato sia per la distribuzione , sia dentro un mercato più specialistico che ha aggiunto all’offerta un approccio al mercato enterprise e ora, grazie a Sidin, si va a toccare anche uno spettro più ampio, quello dell’Smb”, conclude Manidi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore