Facebook ottimizza la propria offerta di strumenti per le ads nel mondo mobile

News
Salesforce Commerce Cloud si integra con Facebook Dynamic ADS

Facebook affila le armi sui servizi e sugli strumenti di misurazione e ottimizzazione delle ads per chi investe sulla piattaforma e su Instagram nel mondo mobile

Cresce del 25 percento rispetto all’inizio dell’anno (febbraio 2015) il numero degli inserzionisti globali su Facebook e l’azienda spinge sugli ads dai device utilizzati in mobilità, facendo tesoro di quanto emerso in occasione di Advertising Week, a New York, in questi giorni, Facebook ha deciso di condividere quattro aggiornamenti relativi agli strumenti a disposizione degli inserzionisti.

Facebook evidenzia prima di tutto come per gli obiettivi di brand awareness una strategia congiunta tra social e televisione sia molto fruttuosa e a questo proposito notifica che sulla base di una misurazione condotta attraverso 42 campagne negli Usa, nei casi in cui Facebook e la TV erano congiunti, gli inserzionisti hanno constatato un incremento del 19% nella targeted reach, rispetto alle singole campagne televisive. Addritittura nei casi in cui la target audience era composta dai cosiddetti millennials, la reach incrementale è cresciuta del 37%.

facebook, social@shutterstock
Secondo una ricerca Nielsen le campagne televisive promosse attraverso le video ads di Facebook portano a migliori risultati

Sulla base del medesimo campione viene anche evidenziato come le impressions di Facebook siano 2 volte più inclini a raggiungere il proprio target, rispetto a quelle della TV. Questo significa che gli inserzionisti avranno potuto investire meno nel raggiungimento della propria audience.

Su un  campione invece molto limitato di appena sette campagne, uno studio Nielsen ha evidenziato che il target esposto sia a Facebook sia alla TV mostra un livello di memorizzazione delle ads più elevato del 3,2 percento, ma soprattutto un brand linkage maggiore dell’11,5% e una linkeability linkage maggiore del 22,7%, rispetto a coloro che guardano solo la TV.

Chiuso il discorso in ambito TRP (Target Rating Point), per quanto riguarda invece le campagne di Brand Awareness, mentre fino ad oggi Facebook ha offerto numerose possibilità con un obiettivo di Direct Response per convertire il target all’installazione di app, è prossima l’offerta di strumenti di Brand Awareness Optimization, durante l’acquisto pubblicitario, attraverso gli strumenti Reach e Frequency all’interno di Power Editor. Si parte ad ottobre come rilascio limitato, mentre piena disponibilità arriverà nel corso dei prossimi mesi.

Infine Facebook ha già lanciato quest’anno il servizio di Mobile Polling, ora ha siglato una partnership con Millward Brown Digital per ‘Brand Lift Insights for Facebook and Instagram’, per consentire agli inserzionisti di gestire il mobile polling su entrambe le piattaforme. E per quanto riguarda i formati inizia questa settimana all’interno di Power Editor il roll-out dei video in formato carousel che sarà ampliato poi anche ad Ads Create Tool nelle prossime.

 

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore