Fattura elettronica, iNebula lancia il servizio Safe Invoice

News
iNebula, primi servizi

iNebula, azienda del Gruppo Itway che offre servizi di Cloud Computing, lancia il servizio Safe Invoice per aiutare la Pmi italiana nel confronto con la nuova PA 2.0

iNebula, azienda del Gruppo Itway che offre servizi di Cloud Computing, lancia il servizio Safe Invoice per aiutare la Pmi italiana nel confronto con la nuova PA 2.0.

Il nuovo obbligo di fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione in vigore dal 6 giugno ha interessato da subito oltre 2 milioni di imprese fornitrici della pubblica amministrazione, con un forte impatto sotto il profilo economico. In merito alla fatturazione elettronica i report dell’Agenzia delle Entrate mostrano per l’intero mese di luglio il ricevimento di 197mila fatture, in netta crescita rispetto alle 43mila arrivate dal 6 al 30 giugno e sabato 7 settembre è terminato il periodo di transizione concesso sia dall’Agenzia delle Entrate che dal ministero dell’Economia. Una delle principali necessità a fronte di queste trasformazioni legislative  è la protezione e conservazione a norma delle fatture e dei documenti fiscali e quindi la dotazione per le realtà interessate di archivi e tecnologie per gestire al meglio i dati sensibili.

La tecnologia cloud si pone come la forma più adatta e immediata per adempiere agli adeguamenti salvando i costi e offrendo soluzioni sicure e semplici da utilizzare. All’interno della famiglia delle soluzioni Safe il servizio Safe Invoice consente ad un azienda, sia privata che pubblica, di gestire in modo completamente elettronico e “dematerializzato” le fatture sia attive sia passive e altri documenti fiscali (note di credito, debito, ddt, ecc.). Il sistema gestisce in modo completamente elettronico sia le fatture in entrata sia in uscita, secondo i criteri specifici rispettivamente del ciclo passivo e del ciclo attivo che caratterizzano l’operatività dell’azienda.

Le fatture elettroniche gestite da Safe Invoice vengono archiviate e conservate a norma, sia in modo autentico (per le fatture prodotte e ricevute in modo digitale) che sostitutivo (per i documenti cartacei), consentendo all’azienda di eliminare completamente gli archivi cartacei per tutti i documenti di carattere fiscale e tributario, previsti dalla normativa vigente. La conservazione sostitutiva a norma (C-SOST) viene gestita utilizzando il sistema e servizio previsto per Safe Doc e Pec.

Stefano Della Valle, direttore commerciale iNebula di ITway
Stefano Della Valle, direttore commerciale iNebula di ITway

“iNebula, azienda da sempre attenta ad anticipare e trovare le soluzioni cloud più adatte per rispondere alle necessità della Pmi, ha sviluppato la famiglia di soluzioni SAFE per la protezione, conservazione e gestione dei dati sensibili” spiega Stefano Della Valle Sales and Marketing di iNebulatra queste il servizio INVOICE è risultato subito lo strumento più adatto per l’adeguamento alle nuove norme in materia di fatturazione elettronica che dal 31 marzo 2015 saranno adottate da tutti gli uffici della macchina pubblica. Per favorire lo sviluppo della digitalizzazione da fine maggio a fine agosto è stata attivata una campagna gratuita di attivazione per un massimo di 5 fatture conservate per 12 mesi. Tale campagna ha visto l’adesione di 2 Ragioni Sociali o P.IVA al giorno per un numero totale di 125 adesioni“.

A seguito del successo del primo periodo di fruibilità gratuita dello starter kit, iNebula prolungherà ufficialmente il periodo di accesso fino al 15 di ottobre. Condizioni di utilizzo per lo starter kit sono di inserimento, invio e conservazione di 5 fatture per i 12 mesi successivi alla data di sottoscrizione. Per provare subito il servizio clicca http://www.inebula.it/offerta-speciale-fatturazione-elettronica/ o visita il sito iNebula o chiama il n. 0544 – 288750 i nostri consulenti tecnici sono a disposizione.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore