Fatturazione digitale B2B: fine proroga entro il 31 marzo

Prodotti
Fatturazione digitale B2B: fine proroga entro il 31 marzo
0 0 Non ci sono commenti

SIAV presenta Invoice manager, per gestire la fatturazione elettronica B2b. Il nuovo modulo di Archiflow è un vero e proprio hub multicanale per la gestione di tutte le fatture B2B

Il 31 marzo scade il periodo di proroga concesso dall’Agenzia delle Entrate per consentire alle aziende di decidere se esercitare l’opzione della fatturazione elettronica. Per affrontare al meglio questo passaggio, SIAV, forte di clienti del calibro di ISTAT e Banca d’Italia, si propone come azienda italiana in grado di fornire software e servizi informatici per la dematerializzazione.

Fatturazione digitale B2B: fine proroga entro il 31 marzo
Fatturazione digitale B2B: fine proroga entro il 31 marzo

SIAV, specializzata in gestione documentale e per il miglioramento dei processi digitali, lancia nuovi add-on specifici, per consentire alle aziende di passare alla fatturazione elettronica B2B nel pieno rispetto delle normative e, intanto, mantenere sotto controllo anche le fatture cartacee: “SIAV crede che la fattura XML sia una grande opportunità per semplificare i rapporti con la PA e tra clienti e fornitori, ma è necessario che gli strumenti per l’adozione della fatturazione digitale siano il più possibile intuitivi ed efficaci. Abbiamo sviluppato questo Add-On per Archiflow perché i periodi di transizione sono i più complicati per le aziende e soprattutto per gli utenti che devono duplicare gli sforzi. Con Invoice Manager non succede, perché il canale resta uno per gestire entrambi i formati” ha commentato Alfieri Voltan, Presidente di SIAV.

L’introduzione della fatturazione elettronica anche nell’ambito B2B rende possibile moltiplicare ed estendere i vantaggi che la digitalizzazione delle fatture ha comportato.
L’adesione alla Fattura in formato XML è un processo graduale e non omogenea, quindi serve dotarsi di strumenti adatti per gestire la transizione.

Invoice Manager è in grado di gestire, in un’unica console, tutti i processi di lavorazione delle fatture attive e passive, in base al canale e al formato, e soprattutto semplifica l’operatività quotidiana nella gestione ibrida di cartaceo e digitale.

Archiflow è il software flessibile per la gestione documentale di SIAV, disponibile in house o in cloud, che raccoglie in un unico sistema la Gestione Documentale e la Gestione dei Processi, un beneficio per l’utente finale che può svolgere le attività di sua competenza ed avere a disposizione il supporto documentale necessario, con un’unica interfaccia. Esso si integra con tutte le soluzioni applicative come ERP, CRM, software di gestione del personale, e include anche un motore BPM per disegnare ed effettuare l’update dei workflow operativi. L’editor grafico per personalizzare i processi e programmare permette di raggiungere la massima versatilità nelle situazioni in cui sia necessario implementare opzioni non standard.

Per sostenere le aziende in questa graduale transizione del ciclo di fatturazione dall’analogico al digitale, la piattaforma Archiflow conquista un nuovo modulo, Invoice Manager, che funge da hub della fattura. Invoice Manager, infatti, consente di gestire, in una sola console, tutti i processi di lavorazione delle fatture attive e passive, in base al canale e al formato, e soprattutto facilita l’operatività quotidiana nella gestione ibrida di cartaceo e digitale.

Attraverso un “cruscotto” grafico agile e performante, Invoice Manager consente di avere una visione d’insieme dello stato dei documenti e, quando serve, di andare in profondità, sottolineando le azioni svolte, le criticità e le anomalie, per monitorare l’intero processo, sia che avvenga con i canali tradizionali che via SdI.

Invoice Manager per Archiflow è disponibile sia come soluzione software che come servizio di Business Process Outsourcing.

I vantaggi in sintesi di Invoice Manager e Outsourcing: avvio immediato senza effetto sui sistemi informativi; opportunità di attivare il servizio anche per piccoli volumi di documenti; SLA assicurati; delega di gestione a SIAV dei formati che andrebbero a modificare l’attuale organizzazione del lavoro (XML e Spesometro a SdI); possibilità di avere un unico repository e processi normalizzati per l’archiviazione ed il controllo delle fatture; trasmissione dati di fatturazione/nuovo; spesometro e gestione ricevute, anche senza implementare la fatturazione elettronica; controllo conformità dell’XML rispetto a quanto richiesto da SdI; monitoraggio buon fine invio a SdI; monitoraggio buon fine invio per canali non SdI (PEC, email); invio al sistema di archiviazione del Cliente o accesso al portale SIAV
Gestione della firma digitale, anche per grandi volumi ed in delega
Sistemi e procedure sempre aggiornati senza intervento da parte del cliente; continuità operativa senza limiti di disponibilità del personale cliente; possibilità di acquisire le fatture passive, anche per la gestione di picchi di lavoro, classificando i documenti per la ricerca; opzione di registrazione contabile delle fatture passive sfruttando i sistemi del cliente; possibilità di fruire della conservazione digitale.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore