Fnac Italia, a breve un’istanza di concordato preventivo

News
2 0 Non ci sono commenti

A breve sarà emessa un’istanza di concordato preventivo per Fnac Italia. Per il 22 gennaio è stato fissato un incontro coi sindacati per illustrare le linee guida del piano di liquidazione

Fnac Italia: a breve ci sarà un’istanza di concordato preventivo. Per il 22 gennaio è stato fissato un incontro coi sindacati per illustrare le linee guida del piano di liquidazione. Come ha ricordato Mf-Dj, Fi Holding Sa, azionista al 100% di Fnac Italia, e’ stata ceduta da Ppr a Orlando Italy, come ha ricordato ChannelBiz qualche mese fa.

L’Assemblea dei soci di Fnac Italia, informa una nota ripresa da Mf-Dj, alla luce della non sostenibilita’ dell’attuale modello di business che ha generato perdite estremamente significative nel corso degli ultimi anni, ha messo in liquidazione Fnac Italia, nominando Matteo Rossini liquidatore della società.

Rossini, infatti, nell’interesse e in accordo con i creditori, lavorerà per la presentazione di un’istanza di concordato preventivo nei tempi più brevi possibili; Orlando Italy ha infatti manifestato interesse per rilevare, nell’ambito di una procedura di concordato preventivo, parte degli attivi della società.

Orlando Italy – spiega la nota – è una società di investimento specializzata in ristrutturazioni e ’special situation’ e “ha a disposizione le risorse finanziarie, tecniche e di capitale umano necessarie per favorire sia un piano di liquidazione sia un eventuale rilancio delle attività che dipenderà da accordi ancora da raggiungere con i fornitori e, in primo luogo, con i dipendenti della società”.

Al fine poi di illustrare le linee guida del piano di liquidazione, e di un’eventuale ristrutturazione, e’ stato gia’ fissato un incontro a porte chiuse con i sindacati per il 22 gennaio 2013.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore