Fujitsu porta i partner Select Circle ad Atene. Focus sul cloud

News
Veerle Limbos, VP Global Channel Business Service Platform Business di Fujitsu

Ad Atene i migliori cinquanta partner europei di Fujitsu si sono radunati per fare il punto sulla stratgeia di canale. Veerle Limbos, VP Global Channel Business Service Platform Business di Fujitsu, aveva già per tempo ribadito l’importanza di eventi dedicati al canale a valore. I migliori sette nel 2015 saranno invitati a Tokio

Si è appena concluso l’evento di canale più atteso per Fujitsu a livello europeo, che ha raccolto i migliori 50 partner in ambito enterprise, system integratore e Var al Select Circle Symposion di Atene.
Un evento che già Veerle Limbos, VP Global Channel Business Service Platform Business di Fujitsu, aveva anticipato essere importante per calare la strategia nelle diverse geografie mondiali, ribadendo il focus su data center, cloud e storage che accomuna la strategia di Fujitsu a livello mondiale. “La comunità dei partner – aveva sottolineato in occasione di una chiacchierata alla Microsoft WPC 2014 di Washingtonè per noi un elemento molto importante della strategia che portiamo avanti anche con il supporto di altri partner vendor con i quali stiamo spingendo il business cloud. Ma per indirizzare il mercato è importante selezionare un numero di partner competenti che verranno misurati con metriche precise”.

Veerle Limbos, VP Global Channel Business Service Platform Business di Fujitsu
Veerle Limbos, VP Global Channel Business Service Platform Business di Fujitsu

Da una parte la community dei partner del Select Circle gode di strumenti utili per generare la domanda cloud, per posizionare le soluzioni di Fujitsu rispetto ad altri vendor grazie a workshop dedicati, per accrescere le competenze grazie a specialisti commerciali e di prevendita che aggiornano i partner su roadmap e portafoglio di soluzioni in ambito cloud. Dall’altra ai partner è richiesta l’impegno sulle potenzialità di crescita del business, su pipeline precise che coinvolgono anche la loro disponibilità a cambiare.


“Abbiamo un parco partner fedele negli anni ma l’onda del cloud ci permette di valutare nuove figure, e stiamo cercando di reclutare nuovi partner in ogni geografia, anche attenti a cogliere le nuove esigenze dei clienti, dettate da mobility o byod, perché è importante capire cosa i clienti vogliono raggiugere –
precisa Limbos -. Gli scenari futuri possono essere davvero ampi: basti pensare anche ai dispositivi con i quali si lavora, al mondo dei convertibili, che creano opportunità nuove dove non si parla più di classico notebook né di tablet, ma di dispositivi che cambiano l’approccio al lavoro. Il partner deve essere in grado di trasformare l’esigenza del cliente in un business profittevole“.

La parte di testing con il cliente sulle nuove tecnologie rimane un tassello importante sul quale il partner può spendere la proprio competenza, anche perché a livello Select Circle può accedere in modo esclusivo a  risorse che ne accrescono la capacità propositiva sul cliente.Better information, better infrastructure, better people e better society sono i motori dell’impegno che mettiamo nella relazione con canale e clienti – continua Limbos -. Forte è l’impegno per migliore la società, partendo dalle soluzioni IoT che si possono toccare con mano nella nostra sede di Tokyo, come gli strumenti che controllano eventi impattanti come gli Tsunami e progetti legati alla crescita di una nuova agricoltura”.

A maggio 2015 i sette migliori partner Select Circle, che avranno raggiunto i target assegnati in termini di pipeline e fatturato, saranno invitati a Tokio a visitare il Fujitsu Forum nell’ambito del nuovo Select Japan Pipeline Incentive. L’annuncio è stato dato ad Atene, insieme all’ estensione dell’iniziativa Fujitsu Select Circle anche in Sud America, Usa e Asia nel corso del prossimo anno, per incentivare il canale a valore.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore