Garita (AVM), L’Italia è il secondo mercato dietro la Germania, cresciamo con i partner

Strategie

Quello italiano, per AVM e le soluzioni Fritz!Box, è il secondo mercato in Europa dietro alla Germania. Una condizione favorevole che ha permesso di crescere e raddoppiare il volume di affari. Driver virtuoso sono gli accordi di distribuzione con Esprinet, Ingram Micro e Allnet.Italia, e la capacità di ascoltare i partner

Il mercato italiano, per i prodotti AMV Fritz!, è in assoluto tra i più virtuosi in Europa e ancora molto promettente in termini di possibilità di crescita. In occasione di SMAU 2015, abbiamo la possibilità di incontrare Gianni Garita, Country Manager AVM per l’Italia, con cui cerchiamo di mettere a fuoco la proposta, la strategia, e le prospettive della sua azienda, nota per i dispositivi di accesso alla banda larga e di connettività. Fritz!Box senza dubbio è ‘la’ soluzione più richiesta dal mercato delle piccole e medie imprese in Italia – esordisce Garita – e noi ci stiamo focalizzando ulteriormente in questo segmento. Non si tratta di proporre un modem/router, ma una vera piccola appliance completa che offra networking, connettività, WiFi AC superveloce, un centralino, fax, segreteria telefonica. Siamo cresciuti molto con Fritz!Box, per un fatturato di gruppo che vale circa 350 milioni di euro e una crescita a doppia cifra” .

Gianni Garita AVM
Gianni Garita, Country Manager AVM

AVM ha concluso l’anno precedente fornendo oltre 5,5 milioni di dispositivi, quest’anno saranno ancora di più, ma la soddisfazione maggiore per Garita è, dati alla mano, proiettare senza incertezze l’Italia come “secondo Paese dopo la Germania come potenzialità e anche per i numeri. Abbiamo iniziato tre anni fa a distribuire con Esprinet, oggi siamo uno dei loro top vendor sul networking, e in Italia cresciamo a tripla cifra, soprattutto nel canale B2B”.

AVM è cresciuta su tutti i canali, fornisce oggi alle top telco (Telecom Italia e Wind), rifornisce gli ISP che a loro volta offrono le soluzioni AVM ai propri rivenditori sempre con il brand Fritz!. Di recente AVM ha aperto una partnership anche con Ingram Micro, della quale Garita è molto soddisfatto, perché “registriamo anche con questo partner una buona crescita”.  Se si parla di B2B con AVM non si può non citare anche la partnership con AllNet.Italia, distributore fortemente focalizzato sul Voip. Garita: “In questo caso sono sinergiche le nostre competenze tecnologiche e l’offerta nel Voip, con le loro competenze specifiche in questo segmento”. 

Prosegue l’AD di AVM: “La bontà della soluzione tedesca è un punto di forza, ma lo staff italiano è fondamentale, siamo dieci persone, e ora siamo ben radicati nel territorio, il supporto è tutto in italiano, forniamo supporto prevendita e postvendita, e abbiamo ingegneri che seguono i progetti. In tutto invece il gruppo conta 550 persone”.

Nell’era delle proposte FTTC (Fiber To The Cabinet) la proposta Fritz!Box mantiene la propria validità, perché è sempre possibile il collegamento di un Fritz!Box dietro il modem/router offerto dall’operatore; pur restando questo un tema ancora caldo, e forse ancora poco affrontato, oltre alla proposta Fritz!Box, tout court, il mercato dell’azienda è cresciuto anche grazie agli accessori.

Secondo AVM il mercato di repeater ed extender è fiorente ma ancora gli inizi, in Germania si tratta di esigenze già più sentite, mentre in Italia serve ancora formazione e Garita svela gli intenti: “Su questo tema vogliamo andare dai rivenditori e spiegare con approfondimenti mirati cosa questi accessori consentano di fare (indipendentemente dalla marca del router), così come per i PowerLine, e quindi con il trasferimento di dati tramite i cavi della corrente elettrica, così come anche riguardo le nostre soluzioni LTE, mentre proprio in questi giorni a Londra presentiamo il nostro dispositivo 5490 per la fibra”.

AVM Accessori ed Estender
AVM Accessori ed Estender

Uno dei punti di forza di AVM è proprio la velocità nella gestione e nella modellizzazione dell’offerta dei propri dispositivi a seconda delle segnalazioni di ISP e partner. Nello split di mercato tra router o accessori, AVM registra l’evoluzione della proposta per cui modem/router e accessori sono quasi arrivati a dividersi a metà la torta di mercato pur con un margine ancora abbastanza evidente a vantaggio dei modem/router. Lo stesso vale per quanto riguarda il mercato B2B rispetto al mercato B2C.

Chiude Garita: “Abbiamo un prodotto premium, vogliamo sempre più essere presenti a tutti gli eventi per estendere la penetrazione della proposta, anche con l’engagement ulteriore dei partner, che forniscono sempre importanti feed-back e gli ottimi risultati italiani ci offrono la possibilità di avere ulteriore supporto dal nostro head-quarter”. 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore