Garita (Avm): semplificare la vita delle Pmi, in attesa di Wifi e banda larga

Strategie

Gianni Garita, sales manager Avm, spiega le ultime novità aziendali, con un occhio all’Italia. Tra gli obiettivi c’è l’Unified communications diffusa e la formazione con distributori e provider

La fame di nuove soluzioni, semplici da installare anche per un mercato residenziale e delle piccole e medie imprese, ha spinto Avm, società tedesca produttrice di soluzioni di connettività internet, di rete e telefonia all in one, a guardare l’Italia come uno dei paesi europei su cui focalizzarsi.

L’Italia, il cui tessuto economico è fatto prevalentemente da piccole imprese, piccoli studi professionali, ecc. è terreno fertile per le soluzioni all in one di Avm e, in particolare, per le soluzioni Fritz!Box.

Gianni Garita, sales manager Avm, spiega che i prodotti Avm sono “sviluppati e prodotti interamente in Germania. Con i nostri partner abbiamo un rapporto stretto e con loro analizziamo i trend di mercato su cui lavorare. Uno dei risultati di questa stretta interazione è che siamo diventati più italiani – spiega Garita – i nostri prodotti presentano un’interfaccia in italiano e offrono servizi adeguati alle esigenze del nostro mercato di riferimento”.

Gianni Garita, sales manager Avm

Il target di Avm sono le piccole realtà, gli utenti residenziali e business. Le soluzioni della società sono apprezzate anche dal mondo dei notai, avvocati, assicuratori, solo per citarne alcuni.

Garita spiega quali sono le principali diffidenze delle Pmi. “Le Pmi sono spaventate dal fatto che debbano smantellare e investire pesantemente sull’infrastruttura per fruire delle tecnologie Avm. Restano poi sorprese quando dimostriamo che al nostro Fritz!Box possono collegare telefoni analogici, Isdn, Ip o Dect, i centralini. Insomma, tanti apparecchi e  troppi cavi che spariscono, perchè collegati a un unico apparecchio, traducendo il tutto  in risparmio di spazio, consumo elettrico e costi di manutenzione”.

Garita parla di innovazione e di integrazione facile con apparecchi di altre case produttrici ma punta l’attenzione sulla caratteristica dell’Unified communications. “Per noi è fondamentale il concetto di Unified communications – spiega Garita – perché si sposa con la filosofia di semplificazione dell’infrastruttura e, per conseguenza, di riduzione dei costi sui bilanci delle imprese. In pratica, in un unico vocabolo, si racchiudono le caratteristiche dei nostri prodotti: telefonia tradizionale e Voip con il nostro centralino intelligente, Nas e servizi di rete, multimedialità”.

Avm fa un distinguo tra applicazioni più consumer da quelle più business. In quest’ultimo caso, Garita porta come esempio il caso di un cliente business che non abbia ancora linee Adsl e prosegue sottolineando altre funzionalità che sono state sviluppate nei prodotti della famiglia Fritz!Box.

E’ il caso per esempio dell’integrazione della funzione fax to mail e voice to mail offerta dalle cinque segreterie telefoniche integrate nel dispositivo. Garita precisa che queste funzioni sono basate su un push serviceuna sorta di convertitore di documenti, per esempio fax, in una versione pdf leggibili a distanza dal luogo in cui sono arrivati, oppure messaggi vocali in file wav”.

Avm vende i suoi prodotti attraverso due distributori Elmat e Alias, attraverso i quali organizza training e formazione ai rivenditori, system integrator ecc. che si concretizzano con workshop di natura tecnica e commerciale. Avm e i provider organizzano anche eventi informativi per installatori e utenti privati.

Fare workshop di natura commerciale – spiega Garita – significa spiegare ai rivenditori che sul mercato ci sono soluzioni a prezzi competitivi per il mondo dell’Unified communications e, allo stesso tempo, sono informati sulle aziende che hanno intenzione di investire in soluzioni di Voip e Unified communications. Per quanto riguarda la parte tecnica – continua – i prodotti Fritz! sono semplici da installare, tuttavia realizziamo tavole rotonde con i distributori e i loro top partner. Con i distributori affrontiamo la formazione anche attraverso webinar (nuove funzioni che Avm integra nei prodotti con ogni update del firmware), per agevolare le realtà che difficilmente si potrebbero spostare per raggiungere un’aula in una città lontana dalla loro sede”.

Garita spiega che per l’utenza residenziale sono disponibili prodotti entry level e racconta che in Italia Avm è sbarcata prima di tutto con prodotti del segmento business e solo in seguito consumer, il contrario è avvenuto in territorio tedesco.

Garita si sofferma poi sull’ultima novità di prodotto, considerato il top di gamma di Avm,  si tratta del Fritz!Box Fon Wlan 7390, all in one, che può supportare fino a cento Mb di connettività internet, qualora erogata dal provider. e “il Repeater, amplificatore wireless integrato connettore 3,5 mm integrato per lo streaming di file audio in rete è stato annunciato a maggio”, spiega Garita.

Infine, non è ancora sbarcato in Italia, ma lo sarà, con ogni probabilità entro la fine di quest’anno,  il telefono cordless con lo standard CAT – IQ per la telefonia in Hd. “L’obiettivo è portare telefonia in multimedialità anche in Italia”, conclude Garita.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore