Gartner: dopo il temporale si intravede l’arcobaleno

Strategie

Gartner si è sbilanciata affermando che il fondo l’abbiamo già toccato e le cose possono solo migliorare, ma torna la cautela quando afferma che i livelli del 2007 non saranno raggiunti prima del 2012

La sempre prudente società di analisi Gartner, questa volta si è sbilanciata. Dopo le cautele delle scorse settimane, ora afferma che il fondo è stato toccato ed è tempo di recovery. Abbandonato l’understatement e la cautela post-crac di Wall Street, le cose possono solo migliorare.

Mentre il Ceo di Hynix esprime ottimismo (a meno che non si entri in una double dip: l’incubo della crisi a forma di W non è del tutto scomparso all’orizzonte degli economisti), Gartner scioglie le briglie. Ma senza strafare: i livelli del 2007 non saranno raggiunti fino al 2012.

I primi segnali di ripresa e crescita saranno trainati dallo shopping stagionale e pre-natalizio, a partire dal mercato Pc del terzo trimestre 2009, anche se la maggior parte degli altri segmenti del mercato IT (pur avendo toccato il fondo) non vedranno la ripresa fino all’inizio dell’anno nuovo, ai primi del 2010.

Quindi, il tempo volge al sereno, ma, in una situazione gattopardesca in cui a Wall Street si è finto di cambiare tutto (The party is over, disse all’indomani dello tsunami Lehman Brothers, la speacker del Congresso Usa Nancy Pelosi), affinché nulla davvero cambiasse (e le Borse hanno recuperato oltre le più rosee aspettative), mantenere la prudenza è comunque d’obbligo. In questo clima, lo spettro di nuove bolle è vivo più che mai.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore