Gartner meno negativa sull’andamento delle vendite dei chip

News

Sebbene le previsioni 2009 non siano positive, la flessione, inizialmente fissata sul 22,4% è stata rivista al ribasso passando a -17%

Gartner ha ritoccato verso l’alto le previsioni sulle vendite dei chip per il 2009: la flessione, invece di sprofondare del 22,4%, si conterrà a un calo del 17%. Certo non si possono fare i salti di gioia, vista anche la pesante situazione della disoccupazione, ma vista l’euforia delle borse, negli ultimi tempi (salvo qualche scivolone), la ripresa dei consumi, sebbene in minima parte, questo dato meno negativo del previsto può, quanto meno far pensare al fatto che, si potrà intravedere la fine del tunnel.

Gartner ha fiducia nei piani di stimolo messi in atto dai governi di tutto il mondo (solo l’Italia non è stata tanto generosa come gli altri paesi, a causa dell’eccessivo peso del debito pubblico).

Gli stimoli stanno sostenendo la domanda. Il vice presidente di gartner, Bryan Lewis, ha spiiegato che in Cina, i consumatori hanno risposto molto bene al calo dei prezzi dei Pc e ai piani di incentivi. Il mercato, insomma, recupera: anche se il grande freddo del mercato chip è ancora evidente.

Gartner ha previsto per il 2010 una crescita dei ricavi del settore dei semiconduttori del 10,3%, lievemente sotto le precedenti stime di un rialzo del 10,6%.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore