Gartner vede un lento recupero del mercato Pc

Strategie

Nel secondo trimestre 2009, Gartner registra un calo del 5%, tuttavia un lento recupero a livello globale è nell’aria, accompagnato però da una debolezza crescente in area Emea

Dopo i dati di iSuppli sul mercato Pc e l’analisi di DisplaySearch sul segmento netbook, arrivano i dati firmati Gartner. Nel secondo trimestre 2009, Gartner archivia il mercato Pc registrando un calo del 5% a quota 68,1 milioni di unità consegnate.

Meglio del previsto (a giugno la società di analisi aveva temuto una “doccia freda” con un crollo del 9,8%): Gartner, come Intel, è moderatamente ottimista. Gartner vede un lento recupero a livello globale, accompagnato però da una debolezza crescente in area Emea (Europa compresa).

Alcune regioni, come l’Asia/Pacifico e gli Usa, sono andati meglio delle attese. Segnali di debolezza crescente si vedono invece in Emea.

Tra i Top vendor, Hp ha superato la crescita media e avanza del 2,8% (mentre il mercato Pc arretra), anche grazie a una politica aggressiva dei prezzi nel mobile low-cost: Hp conquista il 19.6% del mercato Pc. A trainare Acer sono ancora i netbook, tanto che Acer soffre nei ricavi a differenza di Dell, che ha meno puntato su questo segmento. Dell, in picchiata del 17%, mantiene a fatica il secondo posto con una quota di mercato del 13,6%. Acer, invece, corre con un incremento del 34,2% al 13,5% di market share, terza, ma a un soffio da Dell. Lenovo gode della buona performance dell’Asia/Pacifico (ma in Usa e Emea, Lenovo soffre): è quarta, in crescita del 3,2%, all’8,4% di market share. Quinta, chiude il cerchio dei Top vendor Toshiba, in grande spolvero (in crescita del 10%) a quota 5%.

Negli Usa vanno registrati il crollo a due cifre del mercato desktop, insieme alla crescita del 20% del segmento notebook, e il recupero di Dell, che strappa lo scettro ad Hp. Apple negli Usa è quarta con l’8,7%, davanti a Toshiba.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore