Gfk, l’It affianca la telefonia grazie alle vendite di Webbook

News

Secondo il rapporto trimestrale di GfK Retail and Technology Italia sull’andamento delle vendite tecnologia di consumo, relativo al quarto trimestre 2011: l’Informatica (+9,9%) si affianca alla Telefonia (+6,6%) tra i settori con trend positivo

Webbook risollevano le sorti dell’informatica, affiancandola a quella della telefonia, portandola a un dato con il segno positivo. Il quarto trimestre del 2011 per il mercato italiano dei tecnologia di consumo è ancora in flessione. Si registra una nuova contrazione delle vendite (-9,8%) con un giro d’affari di poco inferiore a 5,7 miliardi di euro. Il 2011 si chiude con un trend negativo (-8,7%), per un controvalore pari a 18,7 miliardi di euro.
Le vendite del periodo natalizio non hanno risollevato un anno an-cora negativo. Il totale delle vendite è ancora inferiore a quello dell’ultimo trimestre del 2008, e cioè l’ultimo prima del passaggio al digitale terrestre. Note positive arrivano dal Tlc e, in funzione di un ultimo trimestre positivo, dall’It. L’innovazione e il cambio generazionale (in particolare per Smartphone e WebBook) controbilanciano il momento di sofferenza dei prodotti “storici”, cosa che avviene, seppur con risultati non altrettanto soddisfacenti, anche in tutti gli altri settori.

Secondo il rapporto trimestrale di GfK Retail and Technology Italia sull’andamento delle vendite tecnologia di consumo, relativo al IV trimestre 2011, il valore di questo mercato ammonta a 18,7 miliardi di euro.
Grazie alle ottime prestazioni dei webbook, l’Informatica (+9,9%) si affianca alla Telefonia (+6,6%) tra i settori con trend positivo.

In difficoltà tutti gli altri: Piccoli elettrodomestici e Home comfort (-9,3%), Office equipment (-9,7%), Grandi elettrodomestici (-13,6%), Fotografia (-20,6%), ed Elettroni-ca di Consumo (-26,7%).
L’Informatica nell’ultimo trimestre 2011 cresce del 9,9% del valore rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un controvalore di circa 1.165 milioni di Euro.

La crescita è trainata dalla rivoluzione digitale rappresentata dalla nuova categoria delle tavolette multimediali (Webbook). I più accaniti utilizzatori nascono nel mondo consumer e hanno contribuito a fare crescere il fatturato di questo nuovo device tecnologico più del doppio rispetto a quello realizzato nello stesso periodo dell’anno precedente.

I mobile Pc mantengono la loro leadership nel comparto It ma senza portare contributi positivi al valore totale del mercato.
La domanda di Notebook è cresciuta, ma la scelta dei modelli venduti è stata fortemente condizionata dalle attività promozionali. Il sistema operati-vo preinstallato, assieme all’offerta di App, è diventato il vero protagonista del mercato condizionando più che in passato la scelta di una piattaforma rispetto a un’altra. Il mercato della telefonia registra un giro d’affari di poco inferiore a 1,1 miliardi di Euro nel quarto trimestre 2011 confermando un trend positivo (+6,6%).

Gli smartphone rafforzano la loro leadership e trainano l’intero comparto con trend molto positivi. Accessori e auricolari, sfruttando la possibilità di poter essere venduti insieme al terminale telefonico per accrescerne le funzionalità, prendono la scia di questo trend positivo e incrementano le vendi-te grazie anche alla forte spinta che viene effettuata sul punto vendita per incrementare lo scontrino medio.

La parte sofferente del settore telefonia rimane quella dei cellulari, che mantiene trend negativi per l’effetto sostituzione con gli smartphone.
Nel corso del quarto trimestre 2011, il mercato dell’Office Equipment evidenzia un andamento negativo: -9,7% per un giro d’affari di 466 milioni di euro.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore