GFT Italia e HDI Assicurazioni: il consorzio ottiene il finanziamento europeo

News
0 0 Non ci sono commenti

Il progetto ha come obiettivo la realizzazione di un framework per la gestione intelligente e sicura di grandi volumi di dati derivanti da fonti eterogenee, utilizzando strumenti di analisi semantica e integrando archivi di informazioni multilingua

GFT Italia, parte del Gruppo GFT, e HDI Assicurazioni, azienda del Gruppo Talanx di Hannover, sono tra i dieci partner del Consorzio che si è recentemente aggiudicato il finanziamento Europeo per il topic ICT-14-2016-2017/IA Big Data PPP: cross-sectorial and cross-lingual data integration and experimentation. Tra i vincenti di ben 40 proposte, il progetto AEGIS ottiene un risultato che premia le competenze di eccellenza nell’ambito dell’innovazione e il lavoro di qualificazione e posizionamento all’interno dei network di ricerca europea portato avanti dal team GFT “European Projects”. AEGIS, progetto coordinato dal Fraunhofer Institute for Open Communication Systems con sede a Berlino, ha come obiettivo la realizzazione di un framework per la gestione intelligente e sicura di grandi volumi di dati derivanti da fonti eterogenee, utilizzando strumenti di analisi semantica e integrando archivi di informazioni multilingua.  

Umberto Zanchi
Umberto Zanchi

Le potenzialità del progetto AEGIS sono estremamente sfidanti – evidenzia Umberto Zanchi, Insurance Client Unit Executive Director GFT – in coerenza con le attività che GFT ha sinora svolto nell’utilizzo dei Big Data per l’analisi predittiva delle informazioni quale dimostrazione della vision e della cultura sull’innovazione che il Gruppo GFT propone in ambito financial services”. All’interno del progetto AEGIS, il ruolo primario di GFT Italia con HDI Assicurazioni è strettamente correlato al contesto assicurativo e sfrutta le congiunte esperienze maturate, da entrambe le società, nella creazione della piattaforma Big Data per il contrasto alle frodi, dove gli impatti sono estremamente notevoli proprio perché sono amplissime le sorgenti di dati che possono essere analizzate e correlate: dati geo spaziali per identificare la posizione del cliente al momento di un incidente, foto, video o informazioni dai social media, database antifrode come IVASS, dati statistici relativi alle condizioni climatiche o agli incidenti, certificati medici, database ospedalieri, verbali di polizia etc. “AEGIS faciliterà l’identificazione di schemi e relazioni tra le informazioni strutturate e non strutturate finalizzate all’identificazione di frodi assicurative” – afferma  Luca Lanzoni, – Director – Organization, Information Technology and Antifraud HDI Assicurazioni (Talanx Group).

Luca Lanzoni
Luca Lanzoni

A tale scopo, AEGIS definirà la semantica, gli algoritmi di gestione delle informazioni e la logica che consentiranno di armonizzare dati provenienti da fonti eterogenee, utilizzando nuovi algoritmi di estrazione della conoscenza, di business intelligence, di analisi e utilizzo di grandi quantità di dati risolvendo, inoltre, la problematica della multilinguistica in diversi contesti di business.  “Il progetto AEGIS è in grado di indirizzare un nuovo paradigma in termini di tecnologia, processi informativi e modelli operativi allargando le opportunità di business attraverso la creazione di volumi di informazioni di estrema qualità, frutto anche dell’integrazione dei dati in big data repository e dell’utilizzo di algoritmi innovativi”  conclude Maurizio Ferraris, Responsible of GFT European Projects Unit. AEGIS verrà avviato ufficialmente all’inizio del 2017. Il progetto si estenderà fino al 2020 con un Ritorno sugli investimenti (ROI), misurabile già nel primo anno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore