Gli smartphone in Italia saranno 37 milioni entro fine 2013

News

Lo affermano gli ultimi dati degli Osservatori Ict del Politecnico di Milano e comScore resi noti nei giorni scorsi nel corso di ‘A-Day – Advertising Day: Display the future’

A fine anno gli smartphone in Italia saranno 37 milioni, mentre il consumo di video online è in costante crescita (+19% da Pc e +30% da smartphone). Lo affermano gli ultimi dati degli Osservatori Ict del Politecnico di Milano e comScore resi noti nei giorni scorsi nel corso di ‘A-Day – Advertising Day: Display the future’, iniziativa organizzata a Firenze da Simply Adv e Spe del Gruppo Monrif, con il patrocinio di Fondazione Sistema Toscana.

”I dati presentati sottolineano l’importanza di innovare i modelli di comunicazione e puntare su format creativi in grado di raggiungere un’audience sempre più connessa”, ha dichiarato Claudio Corbetta, Amministratore Delegato del Gruppo Dada all’Ansa.Non solo le grandi ma anche le piccole realtà – ha aggiunto – possono beneficiare di videobanner, tag mobile e annunci in mobilità per dare nuova visibilità al proprio business, perché a tal fine è strategico utilizzare strumenti in linea con i trend”.

Secondo quanto emerso, il 44% usa lo smartphone mentre guarda la tv: il 29% svolge attività collegate al programma tv e il 12% cerca informazioni sui prodotti pubblicizzati.

Inoltre, tra il 2013 e il 2019 le sottoscrizioni associate agli smartphone triplicheranno mentre il traffico mobile in generale crescerà di dieci volte. Sono i dati che sono emersi dalla quinta edizione dell’Ericsson Mobility Report che fornisce periodicamente previsioni mondiali sul futuro della telefonia.

Andando nello specifico, entro il 2019, saranno 5,6 miliardi le Sim associate a smartphone, mentre le sottoscrizioni totali alla telefonia mobile sfioreranno i 9,3 miliardi. Il report stima, inoltre, che sempre entro il 2019, il il 90% della popolazione mondiale sarà coperta da reti WCDMA/HSPA mentre il 65% da LTE.

Sempre secondo il rapporto, infine, il traffico generato da video cresce del 55% ogni anno e rappresenterà più del 50% del traffico dati mobile nel 2019, mentre i social network e i servizi web equivarranno a circa il 10% ciascuno.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore