I top e i flop del 2013. Ecco una lista con i principali eventi tecnologici

Strategie

Quali sono i principali avvenimenti tecnologici che porterete sempre con voi anche nel 2014? Google Glass, bitcoin, Twitter in Borsa? Sono solo alcuni degli avvenimenti clou di tecnologia e Internet dell’anno che sta per finire, mentre il mancato rilancio di BlackBerry e il Facebook-phone sono da annoverare tra i flop

Quali sono i principali avvenimenti tecnologici che porterete sempre con voi anche nel 2014? Google Glass, bitcoin, Twitter in Borsa? Sono solo alcuni degli avvenimenti clou di tecnologia e Internet dell’anno che sta per finire, mentre il mancato rilancio di BlackBerry e il Facebook-phone sono da annoverare tra i flop, anche sulla base dei dati di mercato e delle osservazioni degli analisti. Secondo l’Ansa, siamo dunque in un mondo in cui i dispositivi sono sempre più connessi con il nostro corpo e dove le ‘macchine da soldi’ sono i social network e i videogiochi, a scapito di aziende che non riescono a stare velocemente al passo con i tempi o sfornano esperimenti che non stanno al passo della crisi.

Ecco i top del 2013. E’ boom di Google Glass, orologi intelligenti, bracciali che monitorano salute e fitness, parrucche e perfino reggiseno ‘smart’. Sono il presente/futuro della tecnologia su cui si stanno lanciando tutti i big dell’hi-tech. Nonostante il rapporto costi-benefici ancora non sia chiaro, secondo le previsioni entro il 2017 saranno venduti ben 64 milioni di questi dispositivi.

La moneta virtuale creata da un informatico nel 2009 è arrivata a sforare quota 1000 dollari. Tra lo scetticismo degli economisti, i cyber-criminali e la presa di coscienza delle autorità mondiali che serve più controllo, sta comunque facendo parlare. E la banca d’affari Usa JP Morgan ha depositato un brevetto per un sistema di pagamento computerizzato che richiama quello usato dalla ‘criptomoneta’. L’Ipo di twitter era uno degli eventi più attesi, anche alla luce del deludente sbarco in Borsa di Facebook.

Ai primi di novembre il microblog ha avuto un esordio boom a Wall Street, poi le azioni hanno avuto una crescita moderata per riaccelerare nelle ultime sedute grazie ad un nuovo sistema di pubblicità mirate che ha riacceso l’euforia degli investitori.

GRAND THEFT AUTO V. Il videogioco più costoso nella storia è anche quello che ha venduto più velocemente: a fronte di un budget stimato di 270 milioni dollari, come un blockbuster di Hollywood, ha fatturato in tre giorni un miliardo di dollari, battendo i record dei titoli della saga di Call of Duty. HOUSE OF CARDS. E’ la prima serie in onda esclusivamente in Rete a vincere un celebre premio tv, l’Emmy Award. Il thriller politico che annovera nel cast Kevin Spacey è prodotto da Netflix, il popolare servizio di streaming online, non ancora disponibile in Italia.

Ecco invece i cosiddetti flop del 2013.

BLACKBERRY. Il pioniere degli smartphone ha mancato il rilancio con la nuova piattaforma BB10. E tra il taglio dei posti di lavoro, la vendita sfumata e l’addio di Thorsten Heins (uno dei peggiori amministratori delegati dell’anno secondo la classifica della Bbc) il gruppo è a un bivio.

Facebook-phone. L’esperienza “Facebook centrica” su smartphone è arrivata con l’HTC First. Ma ha ricevuto un’accoglienza fredda negli Usa. Tanto e’ vero che il prezzo da pagare per un abbonamento è passato in pochi giorni da 99 a 0,99 dollari nel tentativo di renderlo piu’ appetibile. Per gli analisti “non è cool come il social network”.

TV IN 3D. Questo tipo di tecnologia va benissimo al cinema ma soffre nel salotto di casa. C’é la spesa aggiuntiva degli occhiali, la visione non è comoda (è solo frontale) e il problema dell’offerta televisiva che al momento scarseggia. Per gli esperti il successo prima o poi arriverà, magari complice il prossimo mondiale di calcio in Brasile.Ballmer Natale

Steve Ballmer. Nella classifica Bbc è finito anche l’amministratore delegato uscente di Microsoft, per non essere stato capace di tener testa ad Apple e Google. Il nuovo sistema operativo Windows 8 e il tablet Surface hanno ricevuto un’accoglienza mista. Ora Redmond confida nel matrimonio con Nokia.

I personal computer. Sempre più cannibalizzati da smartphone e tablet sono oramai un costante fanalino di coda delle classifiche hi-tech. Secondo le recenti stime della società di ricerca Idc, il 2013 si chiuderà con una contrazione annuale record di consegne di pc a livello globale: -10,1%, peggio anche di stime precedenti del -9,7%.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore