Gruppo GFT: ricavi consolidati su del 34%

News
meeting, riunioni, accordi@shutterstock

I ricavi consolidati sono aumentati del 34% attestandosi a 373,51 milioni di euro nell’anno fiscale 2015. Questo andamento positivo dei ricavi deriva dalla forte crescita organica così come dalle acquisizioni

Il Gruppo GFT ha proseguito il suo sviluppo dinamico dell’anno precedente ottenendo una crescita nei ricavi e negli utili. Il principale driver della crescita è stata la persistente elevata domanda di soluzioni It nel settore finanziario per l’implementazione della compliance normativa. Il trend verso la trasformazione digitale dei processi di business, specialmente nel retail banking, ha alimentato la spinta dell’ulteriore crescita.

I ricavi consolidati sono aumentati del 34% attestandosi a 373,51 milioni di euro nell’anno fiscale 2015. Questo andamento positivo dei ricavi deriva dalla forte crescita organica così come dall’acquisizione, nel Giugno 2014, della società Rule Financial, con sede nel Regno Unito e, nel Luglio 2015, della società spagnola Adesis Netlife. Nel Regno Unito i ricavi sono aumentati del 47% attestandosi a 161,82 milioni di euro.

Il Gruppo GFT ha registrato una forte crescita nei ricavi del 42% raggiungendo 37,12 milioni di euro negli Stati Uniti. In entrambi i paesi, la domanda da parte delle banche di investimento di soluzioni It che rispondano alle esigenze di conformità normativa è cresciuta in modo costante nel corso dell’anno.meeting, manager, donne@shutterstock
Grazie al trend positivo dei ricavi e all’alto tasso di produttività dell’89% basato sull’impiego dello staff di delivery nei progetti dei clienti, l’Ebitda è aumentato del 36% raggiungendo 44,56 milioni di euro. L’utile ante imposte è aumentato del 28% anno su anno attestandosi a 32,52 milioni di euro. Miglioramento nell’utile netto del 43% raggiungendo i 26,55 milioni di euro.

Nell’anno finanziario 2015, il Gruppo GFT ha ceduto la sua divisione emagine, specializzata nella fornitura di risorse per progetti tecnologici e venduto le rispettive aziende in Germania, Francia e Regno Unito. Come risultato, il Gruppo è focalizzato sulla forte crescita del suo business nei servizi IT per il settore finanziario e ha solo un segmento di business (GFT). In linea con lo standard IFRS (IFRS 5), i ricavi e gli utili generati da emagine nel 2015 non sono più inclusi nei dati finanziari principali del Gruppo GFT.

I risultati dell’anno precedente sono stati rettificati in linea con lo standard IFRS 5. I ricavi generati dalla divisione GFT per 373,46 milioni di euro, sono praticamente identici a quelli del Gruppo GFT nel suo complesso. L’utile ante imposte (EBT) della divisione GFT è aumentato del 23% attestandosi a 34,48 milioni di euro. Il margine operativo della divisione, pari al 9,2%, è leggermente più basso dell’anno precedente, principalmente a causa degli impatti del processo di allocazione del prezzo di acquisto (PPA) relativo alle acquisizioni di Rule e di Adesis.meeting@shutterstock

“Ci aspettiamo che i budget IT per implementare gli adeguamenti ai fini compliance nel settore finanziario restino considerevoli anche nei prossimi anni. Allo stesso tempo, ci sono segnali che le banche – specialmente quelle operanti nel retail banking – stiano investendo di più nella trasformazione digitale dei loro processi di business. Vediamo grande potenziale in questo futuro mercato e puntiamo a costruire un nostro posizionamento come fornitore leader di soluzioni finanziarie digitali”, dichiara Ulrich Dietz, CEO di GFT Technologies SE.

Al 31 Dicembre 2015, il Gruppo GFT contava 4.050 dipendenti full time – dato che rappresenta una crescita del 29% rispetto all’anno precedente. Questi dati non includono i dipendenti della ceduta divisione emagine. L’incremento dell’organico deriva dall’assunzione di numerose nuove risorse – specialmente nei centri di sviluppo dell’azienda situati in Spagna, Brasile, Polonia e Costa Rica – così come dall’acquisizione di Adesis con 300 dipendenti in Spagna e in Messico.

Il Gruppo GFT prevede un ulteriore sviluppo positivo del business nel 2016 e stima un aumento dei ricavi a 410 milioni di euro. In relazione all’Ebitda si prospetta un miglioramento a 48,50 milioni di euro su base annua con un incremento dell’Ebt a 35 milioni di euro.
Supponendo che resti forte la domanda di soluzioni per rispondere alle esigenze di compliance normativa e che il trend di digitalizzazione dei processi di business prosegua, il Gruppo GFT punta ad aumentare i ricavi a 800 milioni di euro nel medio periodo, con un margine Ebitda di circa il 12 percento nel 2020. Alla base del business plan è prevista una crescita organica considerevole di circa il 10 percento all’anno integrata con acquisizioni mirate.

“Il 2015 – ha dichiarato Alfio Puglisi, CEO di GFT Italiaha visto il nostro Gruppo in Europa ottenere ottimi risultati, non solo dal punto di vista economico, ma anche nella proposizione di nuovi contenuti in qualità di partner della trasformazione digitale di molte Istituzioni bancarie e finanziarie. In Italia abbiamo conseguito un ottimo obiettivo di crescita di fatturato, attestandoci come specialisti nel settore bancario e assicurativo quale interlocutore affidabile e sempre pronto alle sfide dell’innovazione della tecnologia, dei processi organizzativi e dei nuovi modelli operativi che impattano continuamente il contesto di riferimento”.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore