Hemraj (Distree 2013), cresce la voglia di incoraggiamento tra reseller

News
montecarlo@shutterstock

Farouk Hemraj, ceo and co-founder di Distree Events, conferma i numeri sempre crescenti di Distree Emea 2013 che segnano l’interesse di vendor, distributori e rivenditori.

Distree 2013 all’insegna dell’accessorio e delle riflessioni sia sul mondo del cloud sia sull’avanzata di società come eBay o Groupon. Ma non solo.

Trecentocinquanta dirigenti senior della distribuzione 290 aziende diverse, oltre 120 buyer senior di oltre 100 aziende europee Ict e rivenditori consumer electronics ed e-tailer partecipano, insieme a più di 400 vendor executives. Un numero molto alto di delegati sono intervenuti all’evento di quest’anno.
Distree Emea 2013 è giunto alla sua undicesima edizione e si sta espandendo sempre di più.

Farouk Hemraj, ceo and co-founder di Distree Events, conferma i numeri sempre crescenti dell’evento che segnano l’interesse di vendor, distributori e rivenditori. “Interesse che segna un 10% in più tra le presenze dei vendor. In Europa Occidentale si denota la caduta del segmento Pc, in sofferenza, i reseller vengono a eventi come il nostro anche per incoraggiarsi e sostenersi a vicenda”, dice Hemraj.

Il ceo sorride di fronte al fatto che quest’anno hanno aderito all’evento nuovi vendor.

Farouk Hemraj, Distree
Farouk Hemraj, Distree 

Ma, per quanto riguarda nuovo business, Hemraj è più scettico sul business, affermando che a questo tipo di eventi si fanno molti contatti, ma allo stesso tempo poi si fa fatica a concretizzare.

Per quanto riguarda il cloud, per il ceo di Distree e rappresenta un’opportunità per l’ambito consumer, mentre vede qualche problema sull’uso del cloud come fonte di business, sostenendo che per questo ci vuole ancora un po’ di tempo e soprattutto molta cultura.

Per Distree Emea 2013 abbiamo incrementato ulteriormente il numero degli spazi assegnati ai retailer – sottolinea Farouk Hemraj, CEO e co-fondatore di Distree Events – anche perché, considerando la partecipazione dei rappresentanti da 150 imprese del settore retail, ci è sembrato indispensabile sviluppare sessioni con contenuti realizzati su misura alle loro specifiche esigenze.

Hemraj si è soffermato poi sui segmenti consumer e sulle novità, come per esempio eBay o Groupon che rappresentano realtà a forte volume, ma anche gli e-tailer sono da tenere sott’occhio.

Prendono piede anche i cambiamenti nell’ambito degli accessori business tradizionali in It channel e gli accessori per la telefonia mobile. Molti accessori puntano al fashion, soprattutto quelli che esprimono le individualità”, spiega.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore