HP Inc: la tecnologia PageWide conquista Pmi e nuovi canali

Mercato
0 0 Non ci sono commenti

L’HP Printing Reinvented event a Lisbona ha alzato il sipario su novità in ambito small, medium ed enterprise. Novità sui managed print services e la sicurezza e obiettivi di crescita su alcuni canali oggi ancora di nicchia. Nel futuro A3 e la stampa 3D

Le novità in ambito tecnologia PageWide hanno stimolato anche il mercato della distribuzione in Hp Inc, tanto da voler portare l’azienda a implementare canali di vendita che fino a ora erano rimasti ai margini.

Sebbene Hp, prima del 1 novembre 2015 data spartiacque della scissione della società, e Hp Inc poi, non si sia mai fermata, almeno sul fronte delle novità in ambito PageWide, tanto da lanciarla due anni fa su prodotti per ufficio sotto il cappello delle OfficeJet Pro, oggi Hp Inc, dopo due anni di successi, ha deciso di espandere questa tecnologia anche alle micro imprese, alle Pmi e alle enterprise.WP_20160308_005

Sia Aurelio Maruggi, general manager office & versatility solutions, sia Luca Motta, Print Business Group Director, hanno sottolineato il peso di questi annunci che complessivamente vanno a toccare più di 25 modelli in un mercato della stampa che, secondo Asso.it, vale in Italia circa 3 miliardi di euro. Il mercato della stampa – spiega Motta – vale molto sotto il profilo hardware, software e materiali di consumo ed è in ebollizione perché cambiano i trend di mercato dalla stampa tradizionale, alla stampa dipartimentale dove il fenomeno comporta cambiamenti tecnologici e soluzioni verso un mercato da declinare”.

Aurelio Maruggi
Aurelio Maruggi

Hp ha l’obiettivo di cambiare i paradigmi del mercato e oggi l’annuncio va in questa direzione: “abbiamo ufficializzato la terza tecnologia, quella del PageWide anche al mondo delle micro imprese, delle Pmi e delle enterprise. Solo due anni avevamo introdotto PageWide per aziende con il cappello OfficeJet Pro, a fronte di due anni di successo, oggi l’annuncio di nuovi brand”, spiega Motta.

Ma quella che sta evolvendo è anche la capacità di raggiungere target di clientela nuova attraverso, forse, canali commerciali nuovi o poco esplorati. Maruggi infatti ricorda che se i prodotti per la casa e la piccola impresa passano attraverso la grande distribuzione, c’è in atto una espansione verso i Var e i rivenditori di prodotti per ufficio. “In passato Hp ha sviluppato una grande rete di distribuzione ma per alcuni di questi non si era potuto a causa di un portafoglio prodotti ancora agli albori. Oggi è arrivato il momento di acquisire nuovi canali di vendita”, spiega Maruggi.1-HP PageWide Pro 452dn Printer_jpeg (1)

Il senso è: avere dei prodotti differenziati che sono posizionati su canali diversi. “I prodotti di colore nero saranno appannaggio del canale consumer e dell’online, mentre quelli di colore bianco saranno destinati al canale commercial come i corporate dealer, che seguono progetti per le grandi imprese, ma anche rivenditori di prossimità (In Italia se ne contano più di 10 mila), rivenditori a valore aggiunto per i quali sono applicati contratti di managed print services”, spiega Motta.

E, in particolare, qui a Lisbona, durante l’HP Printing Reinvented event, sono stati introdotti gli HP Secure Managed Print Services (Mps), un’offerta di nuovi servizi di stampa gestiti focalizzata sulla sicurezza. Questo servizio avanzato fornisce esperti di sicurezza con la capacità di aiutare i clienti a proteggere il proprio ambiente di stampa con le più forti protezioni disponibili nel settore e quindi mantenere la sicurezza nel tempo, per affrontare le minacce in continua evoluzione e con requisiti di conformità.
Questa offerta include: stampanti più sicure del mondo con capacità di ‘auto-guarigione’; software di sicurezza per rilevare minacce, nonché proteggere, monitorare e gestire il parco stampanti; la crittografia dei dati per proteggere i dati confidenziali; segnalazione per le verifiche normative e di conformità.1-HP OfficeJet Pro 6960 All-in-One Printer_jpeg

“Questa offerta nasce dall’esigenza crescente nel mercato di inserire elementi di sicurezza sulle stampanti. A inizio anno – spiega Maruggi – abbiamo realizzato un advisory con i clienti e il mondo dellsa sicurezza, verificando che questi dispositivi sono così sofisticati da essere diventati sempre più vulnerabili. Ecco perché abbiamo pensato ad alcuni prodotti che saranno venduti in abbinata a soluzioni di Mps”, dice Maruggi.

Un esempio di questi annunci è la serie Pro HP PageWide 500 che include la HP PageWide Managed P57750dw MFP e HP PageWide Managed P55250dw sfp. Queste stampanti sono state progettate per le piccole imprese e gruppi di lavoro di stampa fino a 6mila pagine al mese, con velocità di stampa fino a 70 pagine al minuto. La serie Pro PageWide 500 dovrebbe essere disponibile nel mese di aprile, venduta in abbinamento a contratti di servizi di stampa gestiti.

Insomma, Hp ha messo in evidenza la scalata della tecnologia Pagewide dapprima con le A4, poi con i formati XL e il prossimo step sono i formati A3, per le novità dovremo aspettare la primavera 2017, e nel futuro anche la stamap 3D sulla quale c’è già un progetto che richiama aborso la tecnologia PageWide per la colorazione.

L’obiettivo 2017 sull’A3 è stato confermato anche da Maruggi, per il quale Hp ha un ottimo margine di crescita dato che il mercato mondiale vale 55 miliardi di dollari e Hp ne detiene un modesto 3%.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore