Hp spiega come vendere il cloud ai partner

Mercato

Dalla Global Partner Conference di HP in corso a Las Vegas arrivano nuove specializzazioni cloud per il programma PartnerOne. Con l’idea che serva un unico framework per allineare la vendita di cloud al business. Oltre che un social network per i partner, l’HP Interchange

Da Las Vegas, dove HP ha annunciato nella giornata di ieri la rivoluzione dei server ProLiant, arrivano importanti novità  anche per i partner.
L’evento dedicato a loro, che raccoglie partner da tutte le parte del mondo – la Global Partner Conference – è l’occasione per presentare le specializzazioni in ambito cloud e collaborazione, all’intero del programma HP PartnerOne.

E’ Kirsten McCrabb, Vice President, Worldwide Channels Marketing di HP per le linee Enterprise Servers, Storage and Networking  che spinge verso il cloud:  “Per capitalizzare sulle opportunità nel cloud e nei servizi, i partner di canale hanno bisogno di programmi allineati con le loro strategie di business –  ha affermato -. Lo scorso anno, HP ha investito più di un miliardo di dollari in programmi trasversali al proprio  portafoglio consentendo ai partner di dedicarsi ai mercati in crescita e aumentare il proprio giro d’affari”.
Allineare la vendita di cloud al business è il percorso che stanno facendo tutti i vendor (come dimostano eventi analoghi di  Oracle o Microsoft, ndr), in un mercato che si prevede raggiungerà il valore di 143 miliardi di dollari entro il 2013 secondo un’analisi indipendente commissionata dalla stessa HP.

<p>Kirsten McCrabb, vice president worldwide HP</p>

Serve così per HP un unico framework di programmi di canale, declinabile in qualsiasi parte del mondo, che offre vantaggi differenziati basati sulle competenze e sugli investimenti del partner, in modo da valorizzare le esperienza cloud e supportare i diversi modelli di business. Per questo il programma PartnerOne si arricchisce di una nuova specializzazione HP Cloud Builder Specialist – per i partner che hanno competenze sul cloud basate sulle soluzioni HP CloudSystem, con training di formazione pronti per il lancio in diverse aree, dall’infrastruttura, ai software, fino ai servizi.
Ma gli incentivi per vendere cloud rimangono un punto delicato per i partner, noto anche ad HP: per questo il programma CloudAgile, pensato inizialmente per i service provider, si allarga a tutti i partner in grado di sviluppare nuovi business in ambito cloud. Business che possono arrivare anche dal mondo dei servizi, con nuove offerte che rientrano nella HP ServiceOne, per rendere più snello il time to market dei prodotti, anche in area storage, dove la richiesta di servizi qualificati è in aumento.

Ma, ultima chicca nell’era del social networking per fare business, non poteva mancare un social media anche per i partner di HP, HP Interchange, che metta a fattor comune le esperienze e i profili dei partner che possono conoscersi e consorziarsi per realizzare progetti cloud completi, a misura dei clienti. Mostrato davanti alla platea di Las Vegas, HP Interchange dovrà essere migliorato nel corso 2012.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore