HPE compra SGI per 275 milioni di dollari

News

L’operazione punta a rafforzare HPE nella capacità di crescere in settori quali analisi dei dati, calcolo ad alte prestazioni e il cloud

HPE, Hewlett Packard Enterprise, ha annunciato l’acquisto di SGI per 275 milioni di dollari. L’operazione punta a rafforzare HPE nella sua capacità di crescere in settori quali analisi dei dati, calcolo ad alte prestazioni e il cloud. Questa acquisizione sarà chiusa entro la fine dell’anno secondo quando riporta ChannelBiz.es.

L’accordo consente ad HPE di completare l’area server ad alte prestazioni e di rafforzare la sua posizione nel mercato per HPC-High-Performance Computing (HPC), un mercato del valore di 11mila miliardi di dollari che cresce grazie all’andmento del mercato della telefonia mobile, Internet degli oggetti, video e, in generale, per l’enorme quantità di dati generati ogni giorno.

HPE, la strategia della trasformazione

HPE ha spiegato in un comunicato che l’accordo di acquisto consente inoltre di espandere la propria presenza in mercati verticali come il governo, la scienza, l’istruzione e la ricerca, e la produzione, oltre al supercalcolo HPC.

SGI è stata fondata come Silicon Graphics nel 1982 da Jim Clark, responsabile anche per il lancio di Netscape. La società ha annunciato il suo fallimento nel 2009, è stato Rackable Sistemi che cambiò il suo nome per SGI dopo l’acquisto dello stesso anno.

Negli ultimi anni la società ha vissuto anni tumultuosi con ricavi che sono caduti anno dopo anno. Durante il suo quarto trimestre fiscale la società ha realizzato un fatturato di 123 milioni di dollari, 153 milioni in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Durante il 2016 SGI ha perso undici milioni di dollari.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore