Huawei celebra con P8 Lite 2017 la cavalcata nel mercato smartphone

Prodotti

La strategia nel mercato smartphone di Huawei con il nuovo P8 Lite 2017. E arriva anche in Italia a fine febbraio Huawei Mate 9 Pro

Il percorso di Huawei degli ultimi anni nel mercato smartphone è stato sorprendente:  è fatto di prodotti e di trasformazione aziendale (sono tre le divisioni dell’azienda oggi Carrier, Enterprise e Consumer), di accordi sul canale e con gli operatori. Huawei per quanto riguarda gli smartphone e quindi in un mercato che nel 2016 oramai è cresciuto a una cifra, ha incrementato del 30 percento la consegna di pezzi, rispetto all’anno precedente. In Italia, con 700 dipendenti tra Milano e Roma, ha superato a fine 2016 la cifra complessiva di 4 milioni e duecentomila smartphone.

Il nuovo Huawei P8 Lite 2017. Costa 249 euro
Il nuovo Huawei P8 Lite 2017. Si trova in commercio a un prezzo inferiore 250 euro

Terzo brand mondiale per smartphone consegnati, in Italia il dato di sell-out è ancora superiore. E in volume, a Dicembre 2016, record assoluto per Huawei, l’azienda ha sfondato la percentuale del 25 percento per market share (consolidato anno intorno al 20,4 percento sui volumi). Davvero si può parlare di cavalcata se si pensa che solo nel 2013 il market-share del brand cinese si fermava al 3 percento.

Ettore Patriarca -
Ettore Patriarca – Huawei Consumer Marketing Director

Ci spiega Ettore Patriarca, Huawei Consumer Marketing Director: “Il mercato italiano degli smartphone è fatto per il 60 percento dai pezzi con prezzo inferiore ai 200 euro. Huawei nella fascia di prezzo superiore ai 500 euro non era riconosciuta come leader ha però toccato l’8,5 percento di market share (con P8, P9 e Mate, la fascia alta della proposta), segno di un significativo cambiamento”.  Nella parte alta si riesce a lavorare non solo per i contenuti tecnologici degli smartphone ma soprattutto SE viene riconosciuto il brand, ed è quello che è accaduto al produttore cinese.

Una ricerca effettuata a livello mondiale sui brand e sulla preferenza dei brand rimarca questo il percorso. Huawei fino al 2012 era un brand conosciuto dal 15 percento del campione (senza però priorità di acquisto). Oggi questa percentuale è salita al 22 percento con priorità di acquisto, percentuale molto vicina alla quota di mercato con cui si è chiuso il 2016 (totale anno).

Huawei P8 Lite 2017 vs P8 Lite

Huawei P8 Lite 2017 entra quindi a pieno titolo in una strategia di percorso ben definita suddivisa su tre macrosegmenti: il segmento degli smartphone serie Y, nella fascia di prezzo entry level, la serie G evoluta nel Nova, e nelle due serie P (P8 e P9) e Mate 9. Dove si è generato vero valore anche per l’utente finale.

Huawei P8 Lite 2017
Huawei P8 Lite 2017

Huawei ha esordito in Italia in questa serie con il P1, poi P6 è arrivato nel 2013, P7 nel 2014, P8 nel 2015 con un’estensione dell’offerta alla versione Lite e ovviamente il P9.
La svolta in Italia – conferma Patriarca – è stata indubbiamente possibile grazie al P8 e al P8 Lite e in un certo senso questa edizione Lite 2017 ne è anche la celebrazione come smartphone che ha creato la maggiore familiarità tra l’utente e il brand“. Da Aprile 2015 ad oggi 1 milione e 700mila italiani hanno deciso infatti di acquistare uno smartphone Huawei P8 (P8, P8 Lite e la versione Smart veicolata con l’operatore Tim).

Patriarca si spinge oltre e conferma che entro fine febbraio arriverà anche in Italia Huawei Mate 9 Pro, già atteso. 

La carta di identità di Huawei P8 Lite 2017 marca una completa rivoluzione rispetto al modello precedente Huawei P8 Lite: si tratta di uno smartphone unibody con display da 5,2 pollici FHD (erano 5″ HD su modello precedente), con il rivestimento completamente in vetro, bordi arrotondati 2.5D in tre varianti colore (Nero, Bianco e Oro). Ora questo smartphone è dotato di FingerPrint 4.0 e quindi del lettore di impronte digitali. Confermata invece l’interfaccia microUSB, riservando la migliore USB-C ai modelli P9 e Mate 9 Pro. 

Huawei P8 Lite 2017 mosso da Kirin 655 Octacore (il 60 per cento più veloce e il 70 percento più efficiente rispetto a Kirin 620 che equipaggiava il modello Huawei P8 Lite). P8 Lite 2017 fruisce poi di 3 Gbyte di Ram e 16 Gbyte di memoria interna espandibile (P8 Lite invece aveva a disposizione 2 Gbyte di Ram e la stessa quantità di storage).

Marcata differenza anche per il comparto fotografico con il modello nuovo edizione 2017 che monta una fotocamera anteriore con sensore da 12 MP e posteriore da 8 MP (f 2.2 e f2.0, rispettivamente), mentre il modello vecchio disponeva di 13 MP e 5 MP. Batteria decisamente più capiente per P8 Lite 2017, da 3000 mAh, rispetto ai 2200 mAh di P8 Lite. Huawei P8 Lite 2017 monta come sistema operativo Android 7.0 e l’interfaccia Emui 5.0.

Lo smartphone è già sul canale in open market, retail, Gdo; arriverà nel portafoglio prodotti dei quattro operatori.

Huawei vs Honor

Huawei ha creato il brand Honor per presidiare inizialmente il mercato online, i riscontri sul mercato hanno determinato la scelta di fare approdare Honor anche in negozio. Honor è fortemente connotato verso un target giovane e “tech-addicted”. Tuttavia il nipote in famiglia cresce e inizia a dare segnali importanti di consolidamento. E Huawei ora si trova a dover gestire la sana competizione interna.

La gamma che cresce da un lato può marcare caratteristiche di frammentazione, ma allo stesso tempo i due brand rispondono ad esigenze di specifici segmenti di clienti e il canale sembra confermare. Huawei nel segmento di mercato tra 200 e 300 euro detiene una quota bulgara di market share. Per Huawei, P8 Lite servirà a rafforzare “il muro del castello dove si costruisce il nucleo del posizionamento e del riconoscimento del brand garantito dai flagship”. Sarà sempre più importante la proposition della serie P e Mate. 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore