Hyundai: Programmi di canale ad hoc e aumento di capitale

News

Gian Paolo Incutti, amministratore delegato di Hyundai, svela le strategie aziendali da qui a settembre. Il capitale sociale passa da tre a cinque milioni di euro e ogni divisione avrà un proprio programma di canale

Hyundai inizia a svelarsi e lo fa a piccoli passi. Qualche anticipazione a luglio ma le grandi novità saranno dopo l’estate, a settembre.

A luglio è previsto un aumento di capitale sociale che passerà da 3 a 5 milioni di euro e da qui ai prossimi mesi saranno svelati i vari programmi di canale dedicati alle differenti divisioni, ognuna delle quali capitanata da un responsabile che risponderà sia per il budget sia per le strutture.

Insomma, un’estate e un autunno caldo quelli che si appresta ad affrontare la società che ha iniziato un nuovo percorso circa un anno fa arrivando fino a oggi con la presentazione di BlueH Technology, la nuova realtà nata dallo spin off di Hyundai ImageQuest Italy e si occuperà di soluzioni per la videosorveglianza, sicurezza e la commercializzazione di display.

Questa è la prima novità. La seconda è stata la nomina del nuovo consiglio di amministrazione della società e dell’amministratore delegato, Gian Paolo Incutti.La società ha subito una ristrutturazione a livello organizzativo e ora ha un’organigramma a cinque funzioni, tra cui amministrazione e controllo, marketing e controllo, direzione tecnica, acquisto, che riportano a me”, spiega Incutti.

Gian Paolo Incutti, amministratore delegato Hyundai

“Abbiamo poi suddiviso le attività per divisioni: nella divisione It inseriremo tutto quello che fino a oggi è stata l’attività dedicata a monitor, Lcd, netbook. Dai primi di luglio inaugureremo la divisione sanità, dato che siamo produttori di chip Rfid e abbiamo sviluppato piattaforme per il servizio sanitario dedicate alla gestione del magazzino o del pronto soccorso. Inoltre – continua – apriremo una divisione sul mondo del fotovoltaico, dato che siamo produttori di pannelli”, ha speigato.

Incutti ha poi spiegato che ogni divisione avrà una propria responsabilità di budget e di struttura che farà capo a un responsabile per divisione.

Sull’area It, l’amministratore delegato stima un peso sul fatturato del 60%, questo almeno sull’anno fiscale, coincidente con quello solare, 2010. “Ma la divisione che peserà di più sul fatturato – spiega – sarà quella dedicata al fotovoltaico”.

Un capitolo a parte è dedicato ancora all’area It che Incutti, spiega sarà ulteriormente suddivisa in strategic business unit. “Una di queste si occuperà di Gdo e Gds, un’altra sarà dedicata al corporate, una alla distribuzione e, affiancate a queste ci sarà Hyundai Pc Italia Spa, distributore esclusivo per i pc che già si occupava dei nostri Pc e continuerà a farlo. I rapporti commerciali con gli altri nostri distributori sono particolari. Questi acquistano da noi mentre la fatturazione dei Pc arriva direttamente a Hyundai Pc Italia. Per la strategic business unit Gdo/Gds – conclude Incuttiinizieremo a fare attività da settembre con una presenza fisica sui punti vendita”.

Infine, sui programmi di canale per ora solo progetti embrionali. Si sa solo che i responsabili delle divisioni stanno presentando all’amministratore delegato i loro progetti sui quali Incutti dirà la sua e, secondo previsioni, dovrebbero partire dopo l’estate.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore