I Cd fanno flop, ok per la musica digitale che non salva dal crollo

NewsProdotti

Secondo Ifpi le vendite digitali globali sono salite di circa il 40% nel 2007 ma non abbastanza per recuperare la perdita nelle vendite dei Cd

Le vendita di musica digitale fanno bene sia ai portafogli delle star sia a quelli delle case discografiche ma qualche tentennamento l’hanno avuta le vendite di Cd.

Il 2007 non ha portato bene alla vendita di musica su supporti tradizionali e c’è chi urla e inneggia azioni per combattere la pirateria. Secondo il gruppo Ifpi (International Federation of Music Phonographic Industry) le vendite digitali globali sono salite di circa il 40% nel 2007 ma non è stato abbastanza per recuperare la perdita nelle vendite dei Cd.

Complessivamente, significa che il mercato si aspetta un calo del 10% nel 2007. Al contempo, l’industria della discografia sta chiedendo ai provider dei servizi Internet di assumersi più responsabilit