I notebook trainano il mercato

News

Idc rileva un mercato in crescita nell’area Emea nel primo trimestre 2006, grazie al positivo andamento del segmento portatili.

Come precedente stimato dagli analisti, il mercato dei computer continua a dare segnali positivi, con una crescita, nei primi tre mesi dell’anno, nell’ordine del 15% nell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa). Idc sottolinea che il rialzo continua a essere trainato dalla forte domanda di notebook proveniente sia dal mondo delle piccole medie imprese sia dalla fascia consumer. I portatili nel periodo sono cresciuti del 30%, mentre i desktop hanno segnato un rialzo di appena il 7%. La domanda è sostenuta dalla forte concorrenza, dal ribasso dei prezzi e dalle aggressive promozioni attuate dai vari produttori, sostiene Idc. Segnali positivi arrivano anche dalla buona accoglienza ricevuta dai sistemi basati su processori dual core, come dalla crescente richiesta di portatili multimediali equipaggiati con schermi di tipo wide. Ma il punto di forza reale è il prezzo, che costringe le aziende a modificare il proprio modello di business per venire incontro al mercato e mantenere al contempo i margini di guadagno. I maggiori aumenti si sono registrati nei paesi emergenti, ma l’Europa Occidentale mantiene ritmi sostenuti con rialzi nell’ordine del 10%, grazie soprattutto ai paesi del sud, come Spagna, Italia, Portogallo e Francia. Entrando nel dettaglio, Hp rimane salda al primo posto, con uno share di poco superiore al 16%, pressata sempre più da Dell, a meno di tre punti percentuali, e da Acer che si attesta all’8.2%, davanti a Fujitsu Siemens e Toshiba.