I prodotti promossi da Altroconsumo hanno il marchio ad hoc

Retail

Altroconsumo ha deciso di facilitare la vita al consumatore anche al momento dell’acquisto assegnando al prodotto interessato un ulteriore ‘sigillo’ di garanzia per aver ottenuto il titolo di Migliore del Test o Miglior Acquisto

Il migliori prodotti che hanno superato il test di Altroconsumo potranno avere l’apposito marchio creato ad hoc dall’organizzazione che realizza test comparativi in totale indipendenza dal 1973. In un certo senso, Altroconsumo ha deciso di facilitare la vita al consumatore anche al momento dell’acquisto assegnando al prodotto interessato un ulteriore ‘sigillo’ di garanzia per aver ottenuto il titolo di Migliore del Test o Miglior Acquisto. Ogni anno sono oltre 3.500 i prodotti sottoposti a prove e vagliati da esperti di Altroconsumo, avvalendosi di laboratori indipendenti e certificati.

Ai prodotti con la qualità più elevata e il miglior rapporto qualità prezzo sono attribuiti i titoli di Migliore del Test e Miglior Acquisto. Con la creazione dei marchi Altroconsumo Label i due titoli diventeranno più visibili, utili ai consumatori in modo più diretto. Altroconsumo label

Chi ottiene il titolo di Migliore del Test e Miglior Acquisto potrà fregiarsi del relativo marchio per il singolo prodotto.  ITA-Istituto Tecnologie Avanzate, gestirà il protocollo di assegnazione e utilizzo del marchio. ITA è una società specializzata nel settore del largo consumo, controllata da RINA Services, organismo di certificazione internazionale.

Secondo una nota di Altroconsumo, in Europa questa prassi è già in uso: Which? in Inghilterra, STIWA in Germania, Consumentenbond in Olanda; oltreoceano: Choice in Australia; contesti maturi dove il consumatore è soggetto proattivo e vede coi proprio occhi, nel momento di scegliere, l’esito delle analisi e i migliori risultati direttamente sul mercato.

Raggiungere i consumatori in modo capillare, coinvolgendoli e influenzando così il mercato è il cuore delle nuove attività che Altroconsumo sta mettendo in piedi come per i gruppi collettivi di acquisto, con le esperienze di Abbassa la Bolletta, Abbassa la Tariffa e Abbassa la Benzina. Questa significa entrare di fatto nella sharing economy per segnare le proprie scelte in modo critico e autonomo, forti della coesione nella domanda di maggiore qualità intrinseca nei prodotti, una trasparenza più chiara nelle informazioni, accesso a riduzioni di prezzo senza veder venir meno il livello di servizio.

Maggiori dettagli saranno diffusi a Ferrara, al Festival Altroconsumo #direfarecambiare dal 22 al 24 maggio prossimi, la tre giorni per i  consumatori protagonisti del cambiamento e dell’innovazione.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore