I progetti di Passepartout

Strategie

Tra gli obiettivi l’aumento del numero dei partner, puntando soprattutto su
strutture interessate a rivolgersi a utenti attivi nei settori retail e
hospitality

?Nel 2007 vogliamo aumentare il numero di partner focalizzati sui clienti
retail e hospitality.
Attualmente i business partner attivi in questi settori sono una cinquantina,
vorremmo averne almeno un paio per provincia.
Cerchiamo realtà che vogliano crescere,strutturarsi, in grado di condividere la
filosofia di business di Passepartout?. Questo è, secondo Stefano Benzi,
responsabile divisioni Hospitality e Passepartout Internet Service Provider di
Passepartout
, uno degli obiettivi per il nuovo anno dell’azienda
sanmarinese attiva nel settore del software gestionale, che ha tra i propri
clienti prevalentemente imprese di piccola e media dimensione e professionisti.

?Il nostro prodotto di punta per la piccola impresa si chiama Passepartout,
proprio come l’azienda, e ha diverse configurazioni?,spiega a CRN Benzi. ?Alle
medie imprese proponiamo invece Mexal, che è simile ma dispone di ulteriori
funzionalità come il modulo Passepartout Business Intelligence,per l’analisi dei
dati aziendali a supporto delle decisioni o Ducuvision Workflow Digitale,per la
gestione documentale e l’archiviazione ottica sostitutiva?.
Compass, invece, è una soluzione destinata ai commercialisti. Con questo
software Passepartout punta a soddisfare le esigenze amministrative, contabili e
fiscali di queste categorie di utenti, garantendo anche semplicità d’uso.
?Le nostre soluzioni – prosegue Benzi -possono essere utilizzate sia da quanti
si avvalgono di Windows, sia da quanti utilizzano Linux. Abbiamo circa 70 mila
installazioni sul territorio italiano, in prevalenza sono realizzate su piccole
imprese,anche se non mancano installazioni in aziende con oltre 100 dipendenti?.

Attualmente sono circa 300 i business partner attivi sul territorio italiano,
diffusi nelle varie regioni. ?Lavoriamo solo tramite canale?, precisa Benzi.
?Questa decisione ha incoraggiato la creazione di rapporti di partnership
duraturi con realtà scelte per le loro qualità professionali e imprenditoriali e
per la capacità di essere vicini al cliente,con cui Passepartout condivide le
proprie competenze, investendo in formazione, tecnologia,supporto tecnico e
consulenziale.
I nostri partner sono di due tipologie: i partner Mini sono focalizzati sulla
piccola e piccolissima impresa e vendono in prevalenza Passepartout e la
soluzione per i commercialisti Compass, mentre i partner Openvendono qualsiasi
tipo di soluzione, ma soprattutto Mexal e si rivolgono in particolare alle medie
imprese?.

Il settore hospitality è stato al centro delle attività dell’azienda nel2006,
grazie anche alla nuova divisione Passepartout Hospitality dedicata a sviluppo,
distribuzione e assistenza dell’offerta turistica. I due prodotti gestionali
Passepartout Restaurants e Passepartout Hotels, sviluppati con tecnologia .Net
vogliono rispondere alle esigenze di informatizzazione del settore. Dallo scorso
giugno è online anche il portale
http://hospitality.passepartout.sm,che
Passepartout ha dedicato a questa tipologia di offerta e che ha l’ambizione di
diventare un punto di riferimento sia per i partner Passepartout sia per i
clienti. La sezione Referenze raccoglie un campione di installazioni
Passepartout su alberghi e ristoranti;dal sito è possibile anche sperimentare
l’efficacia del modulo Web booking, simulando prenotazioni online e visionandole
pagine dedicate alla configurazione.
Possibile è anche realizzare il download della configurazione del programma
PassepartoutHotels Light per le imprese alberghiere di dimensioni molto
limitate. Il prodotto, scaricabile gratuitamente, può essere utilizzato per un
anno. Successivamente il cliente può decidere di migrare i dati alle
configurazioni di prodotto superiori o rinnovare la licenza.
?Nel 2007 vorremmo sviluppare molto anche il settore retail, introducendo un
modulo appropriato, e completare l’offerta destinata alla piccola e piccolissima
impresa?,aggiunge Benzi.
Nell’anno appena iniziato proseguirà anche l’impegno di Passepartout in ambito
comunicazione e pubblicità, per far conoscere agli utenti finali i business
partner più vicini cui rivolgersi. Strategica continuerà ad essere anche la Web
Farm, realizzata da Passepartout in collaborazione con Wind, che consentirà ai
business partner di realizzare progetti Internet che utilizzano i servizi di
hosting resi disponibili da Passepartout.
Proseguiranno anche le iniziative dell’azienda in ambito formazione: il Progetto
Passepartout.
edu, nato dalle esperienze che la società ha maturato nella formazione dei
propri business partner, consentirà al personale di aziende ed enti pubblici di
accrescere le proprie competenze in ambito informatico.