I vBundle spiegati a Milano

News

Trenta aziende partner presenti all’evento milanese di Magirus dedicato al Data Center. Primo di un roadshow che arriverà a Roma, Padova e Bari entro metà marzo

Si è conclusa la prima tappa milanese dell’evento Data Center on road di Magirus, che si è tenuto al Cosmo Hotel di Cinisello Balsamo, e che verrà replicato nel corso mese di marzo a Roma, Padova e Bari.

L’evento, nato per spiegare i vantaggi dell’integrazione delle soluzioni Emc, Cisco e Vmware (sia nella  versione VBlock più enterprise, sia in quella vBundle più vicina alle esigenze dei clienti SMB), ha visto la partecipazione di una trentina di aziende partner interessate a capire i vantaggi commerciali legati all’offerta data center.  “Se per i vBlock che si indirizzano a un’utenza aziendale di fascia alta l’interlocutore dei rivenditori è l’entità VCE, nata dall’alleanza tra Vmware, Cisco e Emc, per le soluzioni  vBundle l’interlocutore è a tutti gli effetti Magirus”, precisa Alessandro Frigerio, Business Development Manager di Magirus Italia.

Perché i vBundle, presentati da Magirus lo scorso settembre, sono veri bundle commerciali realizzati su misura: anch’essi come i vBlock si declinano in tre versioni (entry level, midrange e high level) per rispondere all’esigenze di un’utenza che necessita di un numero contenuto  di virtual machine (25) nell’offerta entry level, passando da 50, fino a 100 macchine virtuali nella fascia alta.  “Con i vBundle abbiamo spianato la strada alle piccole e medie imprese, con prezzi  vantaggiosi  –  dichiara Frigerio -. Abbiamo raccolto le tecnologie più affidabili e le abbiamo adattate per costruire soluzioni data center realmente alla portata delle PMI”.

E aggiunge: “La soluzione vBundle by Magirus è  personalizzabile e dal momento che Magirus fa da collettore alle richieste dei partner, rende più snelle anche le condizioni di supporto da parte dei tre vendor “ .

I rivenditori dovranno comunque valutare i programmi di canale messi a punto dai tre vendor in modalità indipendenti tra loro. Per Emc il nuovo Velocity Solution Provider Program che spinge affinché i partner  generino opportunità, puntando molto sulle specializzazioni; per Cisco, il programma Accelerate Cisco Data Center (ACDC) che si indirizza sia ai rivenditori di networking sia a coloro gia vendor di data center concorrenti (quali HP o IBM) che vogliono  valutare l’opportunità di Cisco, con rebate sull’intero ammontare delle vendite effettuate; per VMware, il Partner Program recentemente rinnovato al VMware Partner Exchange di Orlando, che punta sulla differenziazione delle capacità dei singoli partner.

Tre programmi che considerano le specializzazioni come elementi differenzianti per essere in grado di realizzare progetti di private cloud nelle aziende.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore