Ibm Italia: Ciniero presidente e Cereda amministratore delegato

Carriere
Nicola Ciniero
0 0 Non ci sono commenti

Venerdì scorso gli organi sociali di Ibm Italia hanno dato l’ok alla scissione di ruoli in Italia: Nicola Ciniero si sgancia dal ruolo di amministratore delegato, che passa a Enrico Cereda, e mantiene la carica di presidente

Nicola Ciniero: presidente; Enrico Cereda: amministratore delegato. Due storici volti di Ibm Italia che assumono ruoli e competenze bene precise.

Lo scorso venerdì, gli organi sociali della società hanno approvato e dato il via libera alle due cariche, corrispondendo, di fatto a uno sdoppiamento di ruolo per i due navigati manager di casa Ibm in Italia.

Nicola Ciniero
Nicola Ciniero

Era il 2010 quando Ciniero assunse anche il ruolo di amministratore delegato, oltre a quello di presidente. Ciniero aveva ricoperto il ruolo di general manager sales a partire dal gennaio 2008, coronando un percorso sviluppato soprattutto in ambito Information Technology con esperienze per la stessa Ibm e, in precedenza, per Hewlett Packard, Nixdorf Computer, Zenith Data Systems, Digital Equipment e Compaq, quest’ultima guidata in veste di amministratore delegato per tre anni. Manager di lungo corso e di diversificata esperienza, Ciniero è stato fautore dei processi di innovazione della nostra economia e del contributo espresso dalle multinazionali, in questi anni ha promosso anche significativi investimenti nel Paese, l’ultimo dei quali è stato il Cloud data center insediato a giugno sul territorio milanese. Ora Ciniero assume a tempo pieno la presidenza, posizione che consentirà una più stretta relazione con i clienti e con le Istituzioni.

Enrico Cereda, IBM WebSphere Director, Southwest Europe
Enrico Cereda

Cereda, 49 anni, è stato invece nominato amministratore delegato dopo oltre un biennio nel ruolo di general manager della Global Technology Services, unità di business dedicata alle vendite e alla fornitura di tutti i servizi di infrastruttura tecnologica. Cereda, nell’ambito della presentazione di “E’ molto più di un annuncio di prodotto, cambierà i paradigmi”.

Cereda lo si ricorda anche per il progetto PureSystems, un annuncio congiunto di hardware e software che risponde all’esplosione dei big data delle aziende e alla necessità di rendere l’IT “invisibile” e che integra server, storage, virtualizzazione e networking in una unica macchina.

In azienda da quasi vent’anni, il neo amministratore delegato porta quindi in dote una forte conoscenza del mercato italiano. Significativa anche l’esperienza maturata in contesti internazionali, prima a New York come assistente del Senior Vice President Software Group e poi a Madrid come direttore per l’Europa del segmento Middleware.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore