Ibm fa un bilancio del programma Msp, a un anno dal lancio

Strategie
Alberto De Angelis

Videointervista – A un anno di distanza dal lancio del programma dedicato ai Managed Service Provider, Alberto De Angelis, responsabile mid market in Ibm Italia, fa un bilancio positivo, grazie a una squadra in crescita e a partner aiutati anche da politiche di finanziamento. Come la proposta 9-3-1

A un anno di distanza dal lancio del programma dedicato ai Managed Service Provider, Alberto De Angelis, responsabile mid market Ibm Italia fa un primo bilancio e delinea la risposta delle aziende, ma anche degli operatori a una strategia che prenderà sempre più piede nel 2014. “Abbiamo rinforzato la nostra squadra commerciale in previsione di una focalizzazione sempre maggiore su questa tipologia di partner e su un segmento di mercato, quello MSP, che è previsto in crescita a double digit nel 2014”.

Il numero di partner che hanno già traghettato a questo modello di vendita è in crescita, ma la complessità che richiede è attutita dagli strumenti di finanziamento a supporto del cambiamento. “La proposta 9-3-1 va inquadrata tra questi”  precisa De Angelis. Una proposta che offre possibilità di finanziamento a tasso zero per nove mesi, con possibilità di dilazioni di pagamento di tre mesi sia per i partner sia per i clienti.

Ad oggi Ibm lavora con due mila operatori sul mercato italiano in questo ambito. Ma c’è un livello crescente di interesse, che incrocia anche i cloud provider.

Nella videointervista tutti i dettagli.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore