Idc: il mercato degli smart connected device è cresciuto di quasi il 17% in più rispetto al 2012

Strategie

Pc, tablet, smartphone hanno registrato i 7 milioni di unità consegnate nel quarto trimestre del 2013 e per l’intero anno scorso sfiorano 24 milioni di unità, con un incremento annuo del 16,9% rispetto al 2012. E’ questo quanto ha sottolineato Idc

Secondo Idc, Pc, tablet, smartphone hanno registrato i 7 milioni di unità consegnate nel quarto trimestre del 2013.

Il mercato degli smart connected device (SCD) ha fatto segnare in Italia una forte crescita anche nel quarto trimestre del 2013, portando il totale per l’intero 2013 a sfiorare 24 milioni di unità, con un incremento annuo del 16,9% rispetto al 2012. E’ questo quanto ha sottolineato Idc.

Nonostante un rallentamento del tasso di crescita dovuto agli alti volumi del venduto, quello degli SCD continua a essere uno dei comparti a maggiore velocità di crescita nel settore It italiano, con i tablet che ancora hanno guidato la domanda di tecnologia da parte dei consumatori finali anche nella parta conclusiva dell’anno. Secondo le ultime previsioni di Idc, il mercato SCD crescerà del 10,2% nel 2014 e sarà trainato da una crescita a doppia cifra prevista per i tablet.

I tablet, inclusi i modelli 2-in-1, continueranno a trainare il mercato SCD nel 2014 con un tasso di crescita previsto del 25,8%. La domanda di tablet è rimasta molto forte anche nel periodo natalizio e ha portato il volume di tablet venduti in Italia nel 2013 a toccare 4,5 milioni di unità, con una crescita del 57,8% rispetto al 2012. Questo trend di crescita subirà un rallentamento naturale a mano a mano che il volume del mercato aumenterà, ma resterà comunque a doppia cifra nei prossimi tre anni grazie all’annuncio di nuovi prodotti. Un’accelerazione dell’adozione di tablet nelle aziende italiane contribuirà inoltre a spingere le vendite di questi device dalla seconda metà del 2014. Direttamente condizionato da un’importante transizione verso nuovi form factor e da uno spostamento di spesa da parte dei consumatori, il mercato PC si è invece contratto del 7% nel quarto trimestre del 2013. virus, sicurezza, tablet, mobile@shutterstock

Nel 2014 lo stesso mercato subirà una lieve contrazione sul versante consumer ma beneficerà di vendite più sostenute in ambito business, principalmente per far fronte a un ricambio dell’infrastruttura client. Gli smartphone, che continuano a rappresentare il segmento SCD più grande in termini di volumi di vendita, hanno coperto il 60% del totale degli smart connected device consegnati in Italia nel quarto trimestre 2013 – 4,5 milioni di unità -, crescendo dell’8,8% su base trimestrale e del 22% nell’intero 2013. La crescita è prevista sostenuta anche nel 2014 a un tasso del 10,1%, sotto la spinta di nuovi modelli, di un mercato sempre competitivo e di cicli di sostituzione molto veloci.

Mentre Samsung e Apple continuano a guidare l’intero mercato degli SCD in Italia in virtù del volume di smartphone consegnati, il leader e i competitor nei tre singoli segmenti differiscono a seconda della tipologia di prodotto: Samsung mantiene la leadership nel mercato italiano del tablet, seguita saldamente da Apple che si posiziona al secondo posto in termini di unità consegnate e al primo in termini di valore. Al terzo posto il vendor italiano Mediacom, mentre Acer e Lenovo hanno chiuso il 2013 in forte crescita.

Sul versante Pc, HP si conferma stabilmente in prima posizione nel mercato italiano, seguita da Asus e Acer. Lenovo e Apple completano la top 5 del 2013. Infine, in ambito smartphone, il 2013 ha visto Samsung precedere Apple e Nokia, con i tre vendor insieme a detenere oltre il 75% del mercato italiano.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore