Ifa 2013, Samsung cala l’asso dello smartwatch e su due nuovi Galaxy Note

Prodotti

Samsung cala l’asso dello smartwatch Galaxy Gear e fa un passo avanti pure con il Galaxy Note 3, la versione aggiornata del suo ‘phablet’ di punta e il Galaxy Note 10.1, un tablet con schermo ad altissima risoluzione e un hardware più potente rispetto ai modelli precedenti grazie al processore Octacore. Tutto questo all’anteprima dell’Ifa di Berlino 2013

Samsung cala l’asso dello smartwatch Galaxy Gear e brucia sul tempo Apple che sta lavorando sull’iWatch.

Alla vigilia dell’apertura dell’Ifa di Berlino, la fiera dell’elettronica di consumo più importante in Europa, Samsung cala il suo asso. Come riposta l’Ansa, il nuovo dispositivo, che fa parte della famiglia dei gadget indossabili come i Google Glass, uscirà il 25 settembre in oltre 140 paesi e costerà tra i 250 e i 300 euro. samsung_galaxy_gear-ifa-2013samsung_galaxy_note_3-ifa-2013_3-370x205

Presentato al fianco del nuovo phablet Galaxy Note 3 e del tablet Note 10.1, lo smartwatch del gigante sudcoreano “libera gli utenti dalla necessità di controllare continuamente i loro smartphone”, ha spiegato JK Shin, presidente della divisione mobile & IT, attraverso una stretta interconnessione tra dispositivi.

La prima sorpresa per il Galaxy Gear è lo schermo da 1,63 pollici, più piccolo del previsto. Dotato di un processore da 800 Mhz, con 4 Giga di memoria interna, 512 MB di Ram e una camera da 1,9 megapixel, il nuovo gadget dei desideri potrà essere usato senza mani, attraverso il controllo della voce.

Lo smartwatch di casa Samsung trasmette le notifiche dagli smartphone della serie Galaxy, uno dei cavalli di battaglia dell’azienda sudcoreana, con una preview di messaggi, chiamate, e-mail, che compariranno automaticamente sul display una volta tirato fuori il telefono di tasca. Il Gear, dotato anche di una telecamera da 1,9 megapixel, permetterà inoltre di effettuare chiamate senza tirare fuori il cellulare grazie a uno speaker interno.

Ma alla fiera di Berlino c’è spazio anche per altri due dispositivi Samsung. L’azienda sudcoreana, infatti, fa un passo avanti pure con il Galaxy Note 3, la versione aggiornata del suo ‘phablet’ di punta, un dispositivo cioè a metà strada tra lo smartphone e il tablet. Più sottile e leggero dei modelli precedenti, ha un display Full Hd, super Amoled da 5,7 pollici, un pennino più avanzato e si interfaccia con lo smartwatch Galaxy Gear appena presentato. Dotazione di prima classe anche per il Galaxy Note 10.1, un tablet con schermo ad altissima risoluzione e un hardware più potente rispetto ai modelli precedenti grazie al processore Octacore.

La fotocamera posteriore è da 8 megapixel. Per entrambi i dispostivi la memoria si attesta sui 3 GB di Ram.
Per i nuovi device ”ci aspettiamo grandi risultati”, ha detto all’Ansa Carlo Carollo, direttore vendite e marketing per la telefonia di Samsung Italia, da ”prodotti che riteniamo innovativi e distintivi”. All’Ifa di Berlino che apre ufficialmente i battenti il 6 settembre e che quest’anno punta molto sul mobile in attesa del nuovo iPhone di Apple, oggi si sono fatte sentire anche Sony e Asus. La prima ha lanciato Xperia Z1, uno smartphone impermeabile, con un display da 5 pollici, che punta molto sulla qualità delle immagini grazie all’obiettivo G Lens.

La seconda, tra gli altri device, anche il nuovo Tansformer Pad, un dispositivo 2 in 1 che da tablet da 10 pollici se collegato alla tastiera si trasforma in pc portatile.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore