Il cambio incide sui conti di Tech Data

News

Tech Data chiude l’anno fiscale con un fatturato di 22,1 miliardi di dollari, in diminuzione dell’8,2%. L’ultimo trimestre la società ha realizzato 6,3 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 10%

Tech Data ha chiuso l’anno fiscale, il 31 gennaio 2010, con un fatturato di 22,1 miliardi di dollari, in diminuzione dell’8,2% rispetto ai 24,1 miliardi di dollari dell’anno fiscale precedente.

Il rafforzamento del dollaro americano nei confronti di alcune valute straniere ha creato un impatto negativo sul fatturato anno su anno di circa due punti percentuali.

Su base regionale, il fatturato nelle Americhe ha rappresentato il 43% del globale, in diminuzione del 9,8%, paragonando i 9,6 miliardi di dollari del 2010 con i 10,6 miliardi del 2009. L’Europa ha rappresentato il 57% del fatturato globale con 12,5 miliardi di dollari, in diminuzione del 7% (4,2% su base euro) se  paragonati ai 13,5 miliardi di dollari dell’anno fiscale precedente. Nell’anno fiscale conclusosi il 31 gennaio 2010, la società ha registrato un utile operativo di 263,8 milioni di dollari, pari all’1,19% del fatturato, in crescita rispetto ai 242,2 milioni di dollari (l’1,01% del fatturato) dello scorso anno.

L’utile netto attribuibile agli azionisti di Tech Data Corporation è stato di 180,2 milioni di dollari, pari a 3,54 dollari per azione. Questo dato include un utile netto di circa 5,4 milioni di dollari (0,11 dollari per azione) generato dal rilascio di un accantonamento per imposte differite nella regione europea. Si tratta di un dato in crescita se paragonato all’utile netto attribuibile agli azionisti di Tech Data Corporation dello scorso anno fiscale che è stato di 117,3 milioni di dollari, pari a 2,28 dollari per azione. Questi i dati dell’intero anno fiscale.

Se si analizza l’ultimo trimestre la società ha realizzato 6,3 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 10% rispetto ai 5,7 miliardi di dollari dello scorso anno. Il rafforzamento di alcune valute straniere nei confronti del dollaro americano ha impattato positivamente – circa 8 punti percentuali – sul fatturato del trimestre anno su anno. Rispetto al terzo trimestre il fatturato è invece cresciuto dell’11,4% e questo incremento è influenzato soltanto marginalmente dall’effetto cambi. 

L’utile operativo del quarto trimestre ha raggiunto i 94,2 milioni di dollari, pari all’1,50% del fatturato. Lo scorso anno l’utile operativo del quarto trimestre era stato di 98,5 milioni di dollari, pari all’1,73 % del fatturato.  L’utile netto del quarto trimestre è stato di 70,1 milioni di dollari (1,35 dollari per azione) ed include un guadagno di circa 5,4 milioni di dollari (0,10 dollari per azione) conseguente al rilascio di un accantonamento per imposte differite nella regione europea. L’utile netto del quarto trimestre dello scorso anno era stato di 57 milioni di dollari, pari a 1,14 dollari per azione.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore