Il catalogo è questo? dice Ballmer Ceo Microsoft

News

I buoni risultati non esimono da una rigorosa politica di risparmi,
questo il succo dell’informativa, sullo stato di Microsoft, diramata dal
suo Ceo.

Madamina, il catalogo è questo? canta Leporello nel Don Giovanni di Mozart. Sono le sue conquiste, femminili, s’intende.
Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, ha reso noto il suo catalogo? di risultati e programmi, si intende. Longhorn, la molto annunciata e ritardata nuova versione di Windows, ha fatto un altro passo avanti. “Dobbiamo ancora lavorare duramente su Longhorn ? ha dichiarato ? Prima abbiamo dato la precedenza ad altri prodotti”, ad esempio importanti soluzioni di sicurezza come Sp2 per Xp. Ma tutti i prodotti dopo Longhorn godranno delle innovazioni di ultima generazione.
Tra i programmi futuri Ballmer afferma di voler rendere il Pc alla portata di un numero ancora maggiore di utenti, citando, al proposito il “Windows Catalog” in grado di offrire innovazione facili a tutti. Tra le voci di successo del catalogo citato da Ballmer, Live Meeting, SharePoint, OneNote e InfoPath, prodotti migliorativi di Office. Poi Windows Server 2003, aggressivo concorrente di Unix e Linux.
Tra i successi dell’anno fiscale, terminato il 30 giugno, vanno anche elencati il rilascio di Office 2003, SharePoint Server 2003, e le release di MBS e MSB Messenger. L’elenco di questi e altri successi ha dato modo a Ballmer di affermare che il futuro di Microsoft è roseo e che l’azienda è ben decisa a continuare nel campo della innovazione. A tale proposito ha citato i 2.000 brevetti all’anno abitualmente registrati. Naturalmente ciò non esime Microsoft ? continua Ballmer nella disamina della situazione ? dal desistere dalla politica di tagli alle spese già iniziata con la riduzione di numerosi benefit, prima elargiti ai dipendenti.