Il credito Irap è recuperabile da Unico

News

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che i contribuenti non più obbligati a presentare la dichiarazione Irap ma ancora in credito di tale imposta, possono recuperarla indicando l’importo e un apposito codice nella dichiarazione unificata (Unico)

Cosa succede ai contribuenti in credito Irap che non devono più presentare la dichiarazione relativa? Il fisco ha chiarito, attraverso la risoluzione n. 79/E del 29 luglio scorso, che i contribuenti in questione possono recuperare i crediti maturati e richiesti in compensazione, indicandoli nel modello Unico.

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che, la sezione II del quadro RX della dichiarazione unificata (Unico) accoglie le eccedenze di imposta richieste in compensazione nella dichiarazione precedente, per  le quali nel periodo di imposta successivo non è più presente la relativa dichiarazione o il corrispondente quadro.

Quindi, alla luce di questo, in questa sezione, può essere indicata anche l’eccedenza richiesta in compensazione, in sede di presentazione della dichiarazione annuale dell’imposta regionale sulle attività produttive da parte di contribuenti per i quali non sussiste più l’obbligo di predisposizione della dichiarazione.

L’eccedenza di imposta regionale sulle attività produttive richiesta in compensazione nel periodo di imposta precedente da parte di un contribuente non più obbligato alla dichiarazione Irap può esporre il credito nella sezione II quadro RX di Unico con il codice tributo 3800.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore