Il fisco non rimborsa attraverso le mail

News
Kaspersky Lab: Un attacco di phishing al secondo

L’Agenzia delle entrate smetisce l’invio di mail con oggetto “Notifica di rimborsi fiscali’ sottolienando si tratta di una truffa e avverte chiunque a non aprire gli allegati. E’ un tentativo di phishing

Mail truffaldine per estorcere informazioni riservate dei contribuenti. In questi giorni stanno arrivando ai contribuenti mail con oggetto “Notifica di rimborsi fiscali”, apparentemente inviate dall’indirizzo dell’Agenzia delle entrate.

In una nota, l’Agenzia smentisce categoricamente di essere la mittente di queste mail e invita i contribuenti a non cadere nel tranello in quanto trattasi di mail-truffa che utilizzano nome e logo dell’Agenzia delle entrate. La comunicazione invita il destinatario a scaricare e compilare un modulo per ottenere un presunto rimborso, richiedendo, tra le altre informazioni, anche tutti i dati della carta di credito.

Questa comunicazione, fa sapere la nota dell’Agenzia,  è un tentativo di phishing, una truffa informatica architettata per entrare illecitamente in possesso di dati personali. I

l fisco invita chiunque dovesse ricevere questo messaggio di posta elettronica a eliminarlo al più presto e a non aprire il suo allegato, in quanto potenzialmente pericoloso.

L’Agenzia delle Entrate informa di essere del tutto estranea al fatto e ricorda ai contribuenti che sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it, nella sezione “Home – Cosa devi fare – Richiedere – Rimborsi”, possono consultare le corrette modalità per ricevere un rimborso fiscale con l’accredito su conto corrente.

E, per concludere, l’Agenzia ricorda che in nessun caso si richiede informazioni sulle carte di credito.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore