Il futuro di Esprinet

News

Forte dei risultati del primo semestre, in crescita del 23%, Esprinet
ritiene di riuscire ad azzerare il debito finanziario entro il 2006.

Il primo semestre 2004 si è chiuso positivamente per Esprinet, che ha registrato ricavi consolidati totali pari a circa 759 milioni di euro, in crescita del 23% rispetto al medesimo periodo dell’anno passato, con un secondo trimestre che da solo ha portato a casa oltre 364 milioni di euro. Numeri che potrebbero portare a una redditività del semestre in netto miglioramento.
In occasione dei nuovi risultati semestrali, Esprinet ha illustrato gli obiettivi strategici che si è posta per il periodo 2004/2006. Per il 2004 si parla di ricavi totali compresi tra 1.51 e 1.55 miliardi di euro, in aumento del 17% rispetto al 2003, con un Ebitda tra i 48 e i 49.5 milioni di euro. La redditività ante imposte dovrebbe attestarsi tra i 32 e i 34 milioni di euro, che equivarrebbe a un incremento tra il 23 e il 31%.
Entro il 2006, Esprinet prevede di raggiungere un fatturato di circa 1.75 miliardi di euro, con un Cagr del 7% nel periodo 2005-2006. Previsto un Ebitda superiore a 60 milioni di euro e un utile ante imposte di oltre 48 milioni di euro. Risultati raggiungibili grazie alla focalizzazione del gruppo nel settore delle soluzioni digitali, ma anche merito della scalabilità del modello di business e il miglioramento dell’efficienza gestionale. Da qui al 2006 Esprinet ritiene di poter gradualmente ridurre, fino ad azzerarlo, il debito finanziario.