Il gruppo Selex corre nel 2015 e per il 2016 nuovi 69 punti vendita

Retail
Dario Brendolan
0 0 Non ci sono commenti

Nel 2015 il fatturato di Selex segna un incremento superiore all’11% toccando quota 9.850 milioni di euro e nel 2016 è prevista un’ulteriore crescita del + 4% che porterà il giro d’affari a 10,2 miliardi

Nel 2015 il fatturato di Selex segna un incremento superiore all’11% toccando quota 9.850 milioni di euro, grazie anche all’ingresso del nuovo socio “Il Gigante”. E nel 2016 è prevista un’ulteriore crescita del + 4% che porterà il giro d’affari a 10,2 miliardi.

E’ questo quanto emerso dall’Assemblea dei soci di fine anno tenutasi a Trezzano sul Naviglio (Mi), sede della Centrale del Gruppo, nel corso della quale è stato presentato anche il programma di sviluppo per il 2016.

Saranno 69 i nuovi punti di vendita che le imprese associate a Selex inaugureranno in tutta Italia nel corso di quest’anno (per circa 89mila mq complessivi) e 55 le ristrutturazioni, per investimenti pari a 152 milioni di euro e centinaia di nuovi posti di lavoro.

Dario Brendolan
Dario Brendolan

Selex prosegue così nel suo cammino di sviluppo e di consolidamento sul territorio. Nel periodo gennaio-ottobre del 2015 la crescita, a parità di punti di vendita, è stata pari a +1,9%, contro una media di settore Iper+Super del – 0,15%.

“I risultati più che positivi ci incoraggiano a proseguire con sempre maggiore determinazione sulla strada dello sviluppo e del rinnovamento, per rispondere alle attese dei consumatori – ha dichiarato nel corso dell’assemblea Dario Brendolan, Presidente di Selex Impegno, professionalità, coraggio di investire anche in tempi difficili. Sono questi i fattori di successo delle nostre Imprese Associate e del nostro Gruppo”.

Oggi Selex, con una quota di mercato dell’11,3% (IRI, giugno 2015), è la terza realtà distributiva, presente in tutta Italia con una rete commerciale formata da 2.470 punti di vendita per 2 milioni di mq di superficie, con un organico di oltre 31mila addetti. Supermercati, superstore e mini-iper, con oltre tre quarti della superficie di vendita complessiva, rappresentano il cuore del Gruppo. Le insegne più note sono Famila, A&O e C+C, cui si affiancano insegne regionali.retail, furti, frode, dati@shutterstock

Numerose sono le sfide da affrontare nei prossimi anni e per le quali il Gruppo intende non farsi trovare impreparato. “Negli ultimi anni stiamo assistendo ad una veloce evoluzione delle abitudini di consumo – ha detto Maniele Tasca, Direttore Generale di Selexcon implicazioni molto significative su assortimenti, formule di vendita e modalità d’interazione con i clienti. Tutte queste tendenze richiedono risposte da parte dei distributori che devono implementare esperienze multi-canale ed essere molto più distintivi nell’offerta”.

Selex Gruppo Commerciale fa parte della centrale d’acquisto ESD Italia, a sua volta partner della centrale EMD.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore