Il mobile computing secondo Goware e Good Technology

Strategie

La società romana Goware è Master Distributor di Good Technology,
specializzata nel software e servizi Wireless. L’obiettivo è ampliare la
proposta di soluzioni mobile grazie ad accordi con Var e Isv. Il tutto sfidando
BlackBerry

Portare sul mercato italiano soluzioni integrate e interoperabili in grado di
produrre e rendere disponibili informazioni accessibili in ogni momento,
aumentando le performance nelle attività personali, professionali, aziendali.
Questo è il progetto di Goware secondo Gianmarco Carnovale,
Amministratore Delegato e Fondatore della società romana
che fa di
sviluppo, distribuzione e diffusione di soluzioni software e servizi ?mobili’
verso cellulari e smartphones compatibili con diverse piattaforme, il proprio
obiettivo, focalizzandosi su un target prevalentemente business. E per renderlo
sempre più concreto, l’azienda è diventata Master Distributor di Good
Technology, realtà americana specializzata nel settore software e servizi
Wireless, la cui tecnologia, basata sugli standard industriali, ha la finalità
di liberare l’azienda e il professionista dal vincolo di un portatile o di un
sistema operativo.
Good Technology ha siglato accordi con Microsoft, Palm, PalmSouce, VeriSign e
altre società e supporta diversi dispositivi e piattaforme quali la serie Treo
di Palm, molti dispositivi Pocket Pc dotati di Microsoft Windows Mobile, Phone
Edition e Smartphones con Microsoft Windows Mobile Smartphone Edition, Nokia
E61, Ibm Lotus Notes ed Exchange. Tra le soluzioni Good Technology che saranno
rese disponibili da Goware rientra Good Mobile Messaging, software di
messaggistica aziendale che trasferisce la posta elettronica, l’agenda, i
contatti e il calendario di Microsoft Exchange o di Lotus Notes su dispositivi
mobili con sistemi operativi Palm OS, PocketPC/WindowsMobile, Symbian,
consentendo anche la piena gestione degli allegati delle e-mail. Good Mobile
Messaging funziona in connessione Wireless (Gsm, WiFi) e in modalità push
always-on, con aggiornamento bidirezionale, criptato e in tempo reale su diversi
tipi di dispositivi (come Palm Treo, Qtek/i-mate, Hp e Nokia).
?Contrariamente ai competitor, il sistema Good permette agli utenti di scegliere
i propri carrier, smartphones, reti e piattaforme, consentendo agli
amministratori It una gestione completa, semplice e segmentata secondo le policy
e livelli degli utenti, garantendo totale sicurezza alla mobilità aziendale?,
spiega Carnovale. ?Il prodotto è per funzionalità molto simile a BlackBerry, ma
la sua flessibilità e apertura a diversi dispositivi e piattaforme permette di
scegliere separatamente, anche con installazioni miste, il miglior sistema
operativo, l’hardware e il gestore telefonico preferito, in quanto carrier
indipendente e non vincolato a una particolare offerta o pacchetto telefonico? .

Goware proporrà anche Good Mobile Intranet, soluzione in grado di trasferire sul
dispositivo mobile i dati e le applicazioni della propria intranet aziendale,
per accrescere la produttività e introdurre i benefici del mobile attraverso una
connessione sicura. Good Mobile Defense, grazie a un meccanismo di difesa
centralizzato, permette di personalizzare la policy d’uso e il controllo dei
vari terminali mobili dell’azienda, nonchè la protezione o la cancellazione dei
dati in caso di furto.
?L’accordo realizzato con Good Technology si distingue per la specificità delle
iniziative rese disponibili ai Var che accompagnano la vendita dei prodotti?,
chiarisce Carnovale. ?Proporremo attività di formazione, di marketing,
assistenza, manuali in italiano e sarà garantita la stessa marginalità che i Var
potrebbero ottenere lavorando direttamente con Good? .
?Il mercato potenziale italiano è molto vasto ed eterogeneo; secondo Gartner
entro il 2011 ci saranno almeno 8 milioni di mobile workers, l’80% di essi si
servirà del Mobile Messaging, che secondo noi già oggi è strategico per il top
management e per chiunque lavori al di fuori della sede aziendale?, aggiunge
l’Amministratore Delegato.
?Reti di vendita, informatori dell’area farmaceutica, avvocati e tutti i
professionisti che necessitano di reperibilità immediata potrebbero essere tra i
potenziali clienti. Le soluzioni di Good Technology sono più adatte al segmento
business che a quello consumer, che spesso non ha bisogno di funzioni
sofisticate quali real time o criptazione dei dati?. ?Oggi l’offerta mobile è
generalmente proposta tramite carrier e molti Var e system integrator non hanno
capito che è un’opportunità di vendita, da affiancare ad altre soluzioni?
puntualizza Carnovale. ?Il Var ideale, cui ci rivolgiamo, è aperto
all’innovazione e punta a dare valore aggiunto ai propri clienti.
Preferibilmente ha già una base di clienti cui si rivolge con dispositivi
compatibili a Good Technology; con i nuovi prodotti potrà ampliare ulteriormente
il proprio business. Proporremo attività di training a quanti faranno contratti
con noi, presso la nostra o la loro sede, in base alle loro esigenze e ai
prodotti acquistati? . Goware è anche partner esclusivo PalmSource (Geographic
Developer Partner Italiano) e produttore della soluzione Giofil onGo, banca dati
sanitaria Farmaceutica.