Il negozio virtuale di Tech Data

Strategie

Con Shop in a box, il reseller si dota di un sito di commercio elettronico che si appoggia al listino e al magazzino di Tech Data

Versatilità. È questa la chiave che caratterizza lultima iniziativa di Tech Data Italia Shop in a box, un sito di commercio elettronico noleggiato in modalità asp ai partner, che si dotano così di un negozio virtuale gestito e curato dal distributore.
Una delle funzionalità peculiari di Shop in a box è quello di rendere il più possibile neutro il negozio virtuale, spiega Roberto Spadavecchia, eBusiness manager di Tech Data Italia. Se il reseller non vuole citare la partnership con Tech Data è libero di farlo lindirizzo web è neutro e non costringiamo i clienti a tenere un marchio in vista nelle pagine web, o un link. Inoltre il sito è assolutamente personalizzabile sotto il punto di vista del lay-out esistono sei versioni predefinite fra cui scegliere, ognuna di queste è modificabile a piacimento e si può anche studiare un lay-out completamente svincolato da quelli predefiniti.
Anche se non è palese, lintegrazione con i sistemi informativi di Tech Data è però completa. Il listino prezzi, o meglio, il catalogo visibile sul sito è fornito da noi. Lutente vede la disponibilità dei prodotti a magazzino in una fotografia aggiornata quotidianamente – continua Spadavecchia – ma anche in questo caso abbiamo voluto garantire la massima versatilità, così possono essere aggiunti un numero di articoli pressoché illimitato, quindi se il reseller assembla pc, o vende software, può utilizzare il negozio virtuale per i propri prodotti. Una volta ricevuto lordine, il reseller lo inoltra a Tech Data che lo evade nel giro di 24/48 ore. Siamo in condizione di consegnare al cliente finale, stampando la bolla di accompagnamento con il logo del nostro reseller, si realizza così il completo outsourcing logistico e il gestore del negozio può concentrarsi sulle attività di marketing e sulle politiche di prezzo. Il negozio virtuale può essere gestito sia in modalità business to consumer che business to business, la differenza sostanziale è la presenza o meno dellIva allinterno del prezzo finale e i due listini possono coesistere allinterno dello stesso sito, oppure si può passare da una modalità allaltra nel corso del tempo.
Le promozioni vengono gestite in automatico dal sistema, nel senso che il gestore del negozio eredita in automatico le offerte che Tech Data gli riserva e può decidere di utilizzarle con dei ricarichi diversi. In aggiunta può decidere di fare promozioni autonome, evidenziando con uno spazio queste iniziative, senza doversi necessariamente rivolgere a Tech Data per questo.
Il sito può anche essere arricchito da informazioni, news, banner e pagine html aggiuntive che possono essere inserite e gestite in proprio, tanto che molti reseller hanno deciso di usare Shop in a box come unico sito web.

Il servizio viene venduto su base annua a un prezzo di 1.500 euro e, visto che la gestione e la manutenzione avvengono attraverso un browser, al reseller occorre solo una macchina Windows dotata di Internet Explorer. Non esiste un utente tipo di questo servizio, a giudicare dalla tipologia di aziende che ci hanno contattato, si parte dal negozio piccolissimo fino alla grande catena. La logica è soprattutto quella di semplificare le vendite ripetitive presso i loro clienti fidelizzati, è quindi ancora il b2b a prevalere, ma ci sono anche quelli che desiderano proporsi con un servizio b2c.
Alla base di Shop in a box cè una altro progetto e-business importante Td Extra, una serie di strumenti che permettono lintegrazione fra i sistemi informativi di Tech Data e i propri clienti, riducendo così i tempi e le possibilità di errore dovute alla ridigitazione di un ordine. Td Extra serve per linvio del listino del distributore al partner e la ricezione degli ordini in formato elettronico e la gestione di una serie di informazioni come il report delle fatture. Per incentivare luso di questo strumento, che per Tech Data è anche un mezzo di fidelizzazione del cliente, è previsto uno sconto aggiuntivo dello 0,2% per gli ordini superiori ai 5.000 euro.
Stiamo puntando molto su internet e i risultati ci stanno dando ragione, visto che il 65% degli ordini arrivano via internet e a ottobre il 43% del fatturato totale dellazienda era realizzato dalle-commerce, conclude Spadavecchia. Non ci aspettiamo per lanno prossimo un grosso aumento delle-commerce, perché con queste quote sarà possibile solo un incremento graduale. A transitare attraverso le-commerce sono soprattutto ordini medio-piccoli, il grosso ordine richiede infatti lintervento del sales specialist, mentre i clienti che prediligono questo strumenti sono le piccole e medie realtà. Proprio per far breccia presso i grandi clienti è stato realizzato Td Extra.