Il punto sulla sicurezza

News

Oltre il 50% delle aziende percepisce la sicurezza come fattore competitivo, ma solo il 34% ha una propria policy. I dati da una ricerca Idc.

Idc ha recentemente presentato a Milano i risultati della sua nuova ricerca 2001-2006 evoluzione del mercato italiano della sicurezza IT condotta in oltre 600 aziende di diverse dimensioni. Gli analisti concordano nel ritenere importante un nuovo approccio globale rispetto alla sicurezza informatica, che non deve più essere percepita solo nellambito tecnologico, ma deve diventare asset aziendale e divenire parte integrante della politica aziendale. Secondo lindagine, il 51% degli intervistati considera la sicurezza informatica un fattore competitivo, ma non vi è ancora la percezione che essa debba essere parte integrante della strategia aziendale; il 44% delle aziende ritiene che la sicurezza It sia una necessità tecnologica, mentre solo il 34%, dichiara di avere una propria policy di sicurezza e appena il 27% prevede di adottare regole interne entro lanno. Manca quindi unapproccio sistematico e pianificato che risponda pienamente alle esigenze di sicurezza, per ora ancora relegate per lo più alladozione di antivirus e firewall. Sono infatti virus e attacchi esterni da parte di hacker, ma anche intrusioni indesiderate, le maggiori preoccupazioni delle aziende.